New Rimini simbolo della rinascita

Ezio Ratti (FIBS)
Il presidente Rino Zangheri festeggia con una tifosa lo scudetto del 2015

Dalle ceneri dei gloriosi Pirati, dopo due anni di silenzio, qualcosa si è mosso nel batti e corri riminese. Un pool di società che lavorano quotidianamente nel territorio, hanno deciso di tentare l’avventura provando a copiare il riuscitissimo progetto del basket cittadino. L’idea “rinascita” è nata più di un anno fa e ha visto coinvolte Falcons Torre Pedrera, Junior Rimini, Nuova Delfini Riccione, Piranhas Valmarecchia e Rimini ’86 (in origine c’era anche il Titano Bears che poi si è defilato).

L’ostacolo Covid ha rallentato il percorso, proseguito poi subito dopo l’estate e proprio oggi è stato dato l’annuncio ufficiale che di fatto sancisce la nascita della nuova realtà New Rimini Baseball & Softball e del quale ne citiamo i punti salienti.

“Le società hanno trovato una forma di collaborazione per raggiungere due obiettivi: l’incremento del numero di giovani che si avvicinano alla disciplina sportiva e la collaborazione a rendere sempre più qualificata l’organizzazione tecnica; la convinzione che la presenza di una squadra capace di esprimersi ai più alti livelli (è già pronta l’iscrizione al campionato di A2, ndr) determini un traguardo fondamentale per tutti i giovani che scendono in campo sui nostri diamanti, per diventare protagonisti nello stadio teatro di mille storiche imprese (si giocherà allo Stadio dei Pirati, ndr).

La tradizione ha radici profonde e ha prodotto una diffusa cultura sportiva da non disperdere. L’origine di tutto ha un nome preciso: Rino Zangheri. Non c’è un suo erede c’è invece un dna, quello dei Pirati, che negli anni ha seminato e generato esperienze diverse: giocatori, società, dirigenti, manager, tifosi appassionati. Ognuno con proprie capacità, carisma, ambizione, senso di appartenenza a un luogo. Tutti hanno tratto linfa dall’origine che accomuna e che oggi vuol ritornare come modello d’ispirazione. Al progetto ognuno porterà un suo contributo: titoli sportivi, manager, giocatori, esperienza, relazioni, entusiasmo e determinazione.

Sarà mantenuta l’identità autonoma, organizzativa ed economica delle singole società che vi partecipano”.

Il presidente sarà Alessia Valducci, già coinvolta come sponsor nello Junior Rimini, il vice-presidente Giacomo Pelliccioni, nei prossimi giorni verranno resi noti staff tecnico e organico.