IBL? No, è la Venezuelan League!

Da Carrara a Estrada, da Connell a Ugueto, fino a Duran e Munoz: tanti i protagonisti del campionato italiano in corsa con le rispettive squadre per conquistare un posto alle Caribbean Series di febbraio

Giovanni Carrara, Carlos Duran, Luis Ugueto, Lino Connell, Orlando Munoz ed Horacio Estrada, sembra la IBL ma in realtà è la Venezuelan League una delle quattro leghe che fanno parte della Caribbean Winter League 2008-2009.
Otto squadre al via per contendersi un posto per le Caribbean Series in programma nel febbraio del 2009 con i favori del pronostico ancora tutti dalla parte dei Tigres de Aragua, da due anni dominatori della lega. Il campionato è iniziato con l'Opening Day a metà ottobre e dopo quattordici turni disputati comanda Caracas con un record di 9 vinte e 5 perse.
Dicevamo degli "italiani", Giovanni Carrara, Luis Ugueto e Carlos Duran vestono la casacca dei Cardinales De Lara.
Se il pitcher ex Dodgers non ha iniziato bene il campionato con una media PGL di 8,78 in 13,1 riprese, con 1 vittoria ed 1 sconfitta, in grande spolvero è Luis Ugueto che nel box di battuta ha fatto registrare in questo avvio di campionato un ottimo .345 di media.
Carlos Duran invece è stato utilizzato pochissimo, solo una manciata di turni per lui nel box. Stesso discorso anche per Lino Connell nei Caribes de Anzoategui, e per Orlando Munoz negli Aguilas de Zulia.
Buono invece l'avvio di Horacio Estrada con la casacca dei campioni in carica di Aragua. Diciannove inning in pedana, utilizzato come rilievo, con una media PGL di 2.37, a conferma delle ottime cosa fatte già vedere nel campionato italiano.
Oltre a questi, protagonisti dell'ultima stagione dell'Italian Baseball League, ci sono altre vecchie conoscenze del baseball italiano, come l'indimenticato lanciatore ex Grosseto Jaime Navarro, pitching coach proprio nella squadra di Carrara. E Roberto Espinoza, ex lanciatore dell'Anzio, ora pitching coach nei Caribes de Anzoategui.
La lega Venezuelana si presenta ancora una volta arricchita da molte stelle della Major League, se ne contano già un centinaio in questo inizio, ma il numero è destinato ad aumentare, visto che i roster delle otto pretendenti resteranno aperti fino a dicembre. I nomi che già spiccano sono quelli di Miguel Cabrera e Ronny Cedeno nei Tigers de Aragua, di Francisco Rodriguez e Dioner Navarro nel La Guaira, Asdrubal Cabrera e Jose Lopez nei Cardinales, Bobby Abreu nei Leones de Caracas, Alberto Gonzalez, Yorvit Torrealba e Kasey Olemberger nei Bravos de Margarita dove troviamo nel roster anche un campione d'Europa olandese, quel Yurendell de Caster da molti considerato come uno dei più forti battitori europei.

Avatar
Informazioni su Giovanni Colantuono 80 Articoli
Nato a Nettuno nell'aprile del 1969, Giovanni Colantuono vive nella cittadina del litorale tirrenico insieme alla moglie Clara e ai suoi due figli: Christian, il più grande, gioca nelle giovanili del Nettuno, mentre Sabrina, la più piccola, è appassionata di danza ma segue anche lei assiduamente le partite in diamante. Da sempre appassionato di baseball, inizia la sua carriera giornalistica nell'emittenza televisiva privata. E' stato curatore e conduttore di "Casabase", un settimanale dedicato al massimo campionato di baseball andato in onda tra il 1991 ed il 1995, periodo in cui collabora anche con il settimanale locale "Il Granchio" ed il quotidiano "Il Tempo". Con la testata romana ha collaborato per diversi anni essendone anche inviato alla Coppa dei Campioni nel 1991 a Parigi e nel 1992 a Rotterdam. Per GTV, emittente locale della provincia di Roma, ha curato e condotto numerosi programmi sportivi come "Il Nostro Sport" che trattava di discipline come rugby, pallanuoto, volley e pallacanestro, "Dimensione Sport Giovani" che si occupava dei settori giovanili delle numerose società sportive della provincia di Roma. E' stato inoltre radiocronista di Idea Radio Nettuno con cui ha raccontato gli scudetti vinti dal Nettuno negli anni '90. Il giornalismo è sempre stata la sua grande passione che ha appagato con le numerose collaborazioni con testate nazionali e locali, ritagliando spazi di tempo dal suo lavoro in una multinazionale americana. Autore di due film dedicati a due importanti successi: "Parigi, il Nettuno sul trono d'Europa" dedicato alla conquista della terza Coppa dei Campioni del Nettuno e "Italia campione d'Europa a Nettuno" dedicato alla vittoria degli Europei della Nazionale di Silvano Ambrosioni nel '91 allo Steno Borghese di Nettuno. Hobby preferiti la lettura ed... i videogiochi sul baseball, naturalmente. Dal 2008 è addetto stampa del Nettuno BC: "Curare l'ufficio stampa di una società così gloriosa è per me motivo di grande onore, soprattutto perchè per un nettunese - ricorda Colantuono - il Nettuno BC è una cosa che ti scorre nelle vene".

Commenta per primo

Lascia un commento