La Danesi domina dal sesto inning

T&A in vantaggio per 1 a 0 e sommersa da 10 punti nelle ultime quattro riprese

Questa volta, dopo l’exploit del pomeriggio, la T&A San Marino ha giocato alla pari con la Danesi Nettuno fino al 5°. Conducendo anche per 1 a 0 dal 3° fino a metà partita. Poi il crollo. Tre punti, due punti, tre punti, due punti: questi i parziali degli ultimi quattro inning, specchio di una vera e propria resa senza condizioni.
In realtà nel suo terzo attacco la T&A poteva fare veramente di più, con cinque singoli in un turno (Colicchio, Bissa, Bautista, Finetti, McNamara), uno dietro l’altro. Invece Colicchio, lead off, nel tentativo di allungare fino a casa base, dalla seconda, sulla valida di Bautista è stato bruciato dall’assistenza di Leonardo Mazzanti ad Origlia. E poco dopo Constantino, a basi piene, ha battuto per la seconda volta consecutiva (si ripeterà poi ancora al 5°) in doppio gioco.
E’ stato dunque solo 1 a 0, e così il punteggio è rimasto fino al 5°, con Casseri (opposto a Masin come partente) che fin a quel punto aveva subito un doppio da Schiavetti in apertura e due singoli senza seguito da Leonardo Mazzanti ed Origlia al 4°.
Al 6°, dopo l’eliminazione in prima di Candela, base a Martins prima e a Schiavetti subito dopo, e Giuseppe Mazzanti che la sbattuta fuori, per il 3 a 1 Danesi. Cambiata l’inerzia, per i laziali è stata corsa in discesa. Un colpito, un errore di McNamara su Origlia, singolo di Mastrantonio, smorzata con punto di Candela, doppio di Martins al 7° (5 a 1). Quindi su Bianchi, entrato ad inizio 8°, valide di Giuseppe Mazzanti, Leonardo Mazzanti, Paoletti e Mastrantonio (8 a 1). E al 9° singolo Martins, homer da due di Giuseppe Mazzanti, e 10 a 1 finale. Mentre la T&A, su Masin sparge altre tre sole valide, dal 3° in poi, e con Diego Ricci in pedana per le ultime due riprese non vede la prima.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.