Non bastano Casanova, Rivera e Habeck

Attacco del Parma Clima fermato da Yntema. Il Rotterdam vince 2 a 1. A Castenaso Ostrawa dilaga su Deurne

Lauro Bassani - PhotoBass
oOrlando Yntema
© Lauro Bassani - PhotoBass

Dopo essere venuti finalmente a conoscenza – in una giornata d’apertura in cui il play by play ha fatto a lungo le bizze – del fatto che nella prima partita della Coppa dei Campioni 2019 i cechi dell’Ostrawa Arrows avevano battuto, in mattinata a Castenaso, 17 a 2 in 6 riprese i belgi del Deurne Spartans (20 valide a 3), al Falchi di Bologna abbia visto finire il primo scontro Italia-Olanda. A vincere, di un punto (2 a 1), i campioni in carica del Neptunus Rotterdam. Il Parma Clima si è giocata tutte le sue carte, ha mandato sul monte Casanova come partente (100 lanci, 1 punto subito, in 6 riprese), quindi Rivera (21, 0 punti, per 0.2) e poi Habeck, ma si è dovuta arrendere.
L’attacco ducale ha avuto il torto di aver fatto lanciare poco Yntema (53 lanci nei primi 5 inning) e dopo agli olandesi sono bastati Markwell e Kelly sul monte. Dopo non aver sfruttato due occasioni, subito al 1° e dopo ancora al 4°, il Neptunus è andato in vantaggio al 6°, sfruttando il passaggio in base (il sesto di Casanova) al lead off, Boekhoudt, spostato da un bunt perfetto Dudley Leonora e da un out in prima su Daantji. Puntuale il singolo di De Cuba a sbloccare lo 0 a 0.
Il Parma Clima, ha messo uomini in base nel 5°, 6° e 7° turno d’attacco, e alla prima vera occasione ha pareggiato, all’8°. Erroraccio al volo del terza base Kemp, su Scalera, smorzata di Desimoni, e doppio di Koutsoyanopoulos sull’ingresso di Kelly. Al cambio di campo però Rotterdam si riporta avanti con due valide di Johnson e Kemp, con in mezzo una rubata, una scelta difesa e un lancio pazzo. 2 a 1 che 2 a 1 resta, con tre rapide eliminazioni di Kelly a chiudere. Per il Parma Clima adesso per pensare alla semifinale di venerdì bisogna solo vincere.

Risultati – tabellini – classifiche

Mino Prati
Informazioni su Mino Prati 660 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.