L'Enegan Grosseto a Bollate cala l'asso Luca Bischeri

Il ricevitore, che ha cessato l'attività al termine del 2014 ma tesserato per averlo nel caso di emergenza, si è messo a disposizione dopo l'infortunio occorso ad Antonio Giovannini. Del Santo dovrebbe dargli  una delle due gare

L'Enegan Grosseto cala l'asso Luca Bischeri per la finale scudetto di sabato a Bollate. L'ex capitano biancorosso indosserà gli spikes e il guantone nel prossimo fine settimana per sostituire l'infortunato Antonio Giovannini e darà così una mano dietro al piatto di casa base a Filippo Attriti.
Per gli appassionati di baseball il ritorno sul diamante di "Clutch" Bischeri è particolarmente affascinante. Il ricevitore maremmano ha deciso alla fine della scorsa stagione di cessare l'attività e di mettere la sua esperienza (631 partite giocate in Ibl tra il 1995 e il 2013, 45 presenze con la maglia azzurra) al servizio dei più giovani: ha iniziato la sua carriera di tecnico prima nell'Accademia Ymca, poi come preparatore dei ricevitori della società del presidente Mazzei. Un ruolo che ha ricoperto con la passione e l'impegno di sempre, presentandosi come al solito per primo agli allenamenti.
Il manager Carlo Del Santo, prima del via della stagione, ha chiesto alla società di tesserarlo per utilizzarlo in caso di necessità. E Bischeri ha risposto presente alla chiamata dello staff: mercoledì ha ripreso la mazza in mano e anche venerdì si è presentato al campo per un extra lavoro.
L'infortunio di Giovannini ha insomma spalancato le porte per un ritorno graditissimo. Questi mesi di pausa hanno rimesso a posto fisicamente Bischeri, che nella serie scudetto con Bollate potrà dire sicuramente la sua.
Tra l'altro per Bischeri, che nel 1996 fu compagno di squadra di David Sheldon, è la prima finale di serie A federale: lo scorso anno un infortunio lo tolse di scena nelle gare decisive, non permettendogli di disputare le gare contro le Pantere di Ronchi dei Legionari. L'unico dubbio prima del delicato doppio confronto di Bollate riguarda la sua collocazione in formazione: lo staff lo utilizzerà in gara1 con Perez e lo impiegherà in gara2 con Angel Marquez? "Si è messo a disposizione – dice il manager Carlo Del Santo – e verificheremo come utilizzarlo. Una cosa è certa: la sua esperienza sarà importantissima".

Informazioni su Maurizio Caldarelli 460 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.