World Baseball Classic, Giappone a forte rischio

Il sindacato nipponico dei giocatori professionisti ha minacciato il boicottaggio dell'edizione 2013 dell'evento. Alla base della diatriba la quota di ricavi derivante dai diritti di sponsorizzazione e merchandising

Il Giappone rischia di non partecipare al World Baseball Classic 2013 (allargato a 28 squadre e la cui fase di qualificazione inizierà tra due mesi circa a Ratisbona, Panama, Taipei e Jupiter) dopo il fallimento di un contenzioso sui diritti di sponsorizzazione e merchandising. Il sindacato dei giocatori pro nipponici ha minacciato il boicottaggio poiché a suo giudizio non ritiene adeguati i ricavi spettanti dalla competizione, le cui due edizioni del 2006 e del 2009 sono state vinte proprio dal Giappone.
La NPBL (Nippon Professional Baseball League) ha insistito sul fatto che gli attuali campioni schiereranno una squadra, ma la decisione odierna rappresenta di fatto un duro colpo alle speranze di partecipazione alla terza edizione.
"Fino a quando gli organizzatori non cambieranno parere sui legittimi diritti spettanti alle squadre relativi a sponsorizzazioni e merchandising, noi non parteciperemo" ha dichiarato alla stampa il Presidente dell'associazione dei giocatori Takahiro Arai.
"Non abbiamo avuto risposta alle nostre richieste e sembra improbabile che ne avremo una" ha aggiunto il 35enne interno degli Hanshin Tigers. "Sappiamo bene che i tifosi ci vogliono veder giocare e noi vogliamo giocare, ma abbiamo dovuto prendere questa decisione sofferta."
Il sindacato dei giocatori giapponesi ha chiesto che i ricavi derivanti dai diritti di sponsorizzazione della Nazionale siano condivisi tra NPBL e la stessa associazione dei giocatori, invece di aggregarli con altri ricavi da suddividere successivamente. Tale richiesta nasce dal fatto che una quota rilevante di questi introiti (il sindacato dice circa la metà) arriva soprattutto dalle grandi corporate del paese del Sol Levante.
Già nella precedente edizione il Giappone aveva minacciato di non partecipare sempre in merito alla spinosa questione delle sponsorizzazioni. Stando a quanto riportato dai diversi media, la Major League Baseball e dei suoi giocatori avrebbero ricevuto il 33{cbc9c2ecb3177d6eb29d8a0f1892b37a09d3821fbc1c8c94ee92bf433c23e560} del fatturato totale del WBC 2009, mentre il Giappone avrebbe ottenuto solo il 13{cbc9c2ecb3177d6eb29d8a0f1892b37a09d3821fbc1c8c94ee92bf433c23e560}.

Filippo Fantasia
Informazioni su Filippo Fantasia 644 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, si occupa di sport USA e in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale come Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali. Dal 1992 collabora con Il Giornale, in precedenza ha scritto per Tuttosport, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Corriere di Rimini, Guerin Sportivo, Play-off, Newsport, Baseball International, Sport Usa, Tuttobaseball. In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 ha curato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento