Ugf Bologna, mazze già calde

Nel torneo "Blue F Ball" dimostrazione di grande efficacia della squadra fortitudina campione d'Italia: 13-0 al Cariparma, poi in finale 12-3 contro San Marino. Infante (3 HR in 2 partite) premiato come MVP del torneo

Vi ricordate la Fortitudo tempestosa dell'agosto 2009 nella serie per lo scudetto? Era la squadra che in cinque gare realizzò 40 punti, 59 battute valide, fabbricando 16 "extrabase" (9 doppi e 7 fuoricampo). Ebbene, i campioni d'Italia si sono riproposti in questa dimensione, quando mancano pochi giorni all'avvio del nuovo campionato. Sono già "calde" le mazze bolognesi. E lo si è visto in maniera perentoria, anzi dire imperiosa, nel Torneo Interconsult-Blue F Ball che è andato in scena sul diamante di Castenaso (per l'impraticabilità del "Gianni Falchi", a rischio anche per l'apertura del campionato).
Nel tradizionale torneo pre-season bolognese, considerato come prova generale per la stagione che avrà inizio il primo di aprile, la Fortitudo targata UGF Assicurazioni s'è presentata in maniera esplosiva. Impressionando per intensità, concretezza, efficacia. Pur dovendo rinunciare all'influenzato Eddy Garabito, la squadra guidata da Marco Nanni ha sconfitto 13-0 il Cariparma sabato e poi ha inflitto un energico 12-3 al San Marino nella finale di domenica pomeriggio. Venticinque punti totalizzati in due gare, con Juan Carlos Infante bocca da fuoco, autore di 3 fuoricampo. Un profondo homer da 2 punti nella gara di sabato, addirittura due i fuoricampo messi a segno dall'interbase italovenezuelano nella finale: uno da battitore mancino e uno da battitore destro. Anche Joe Mazzuca ha spedito la pallina oltre la recinzione del "Teseo Bondi" di Castenaso.
Applausi per i giovani talenti inseriti quest'anno. Daniele Malengo, Mattia Reginato, Livinston Santaniello hanno brillato con i loro slanci, la loro aggressività, la loro voglia di emergere. Ragazzi di personalità. Malengo scatenato sabato (un triplo e un doppio) e anche Santaniello (doppio). Reginato in evidenza domenica nella finale sia in attacco (un doppio e un singolo) sia in difesa nel ruolo di catcher. Prestazioni convincenti pure da parte dei giovani della stagione scorsa: Ularetti sul monte di lancio e Alaimo per l'intensità delle corse sulle basi.
Dai giovani ad un… veterano che è "giovane" nello spirito e ora particolarmente motivato nella sua nuova dimensione di capitano della squadra campione d'Italia: Stefano Landuzzi. "Bidi" trascinatore (quanto Infante), straordinariamente efficace domenica nel box di battuta con un triplo e ben 5 punti battuti a casa.
Essenziale, concreto, utile, Jairo Ramos ha dimostrato la sua affidabilità. Un usato… sicuro per questa Fortitudo che sembra in grado d'essere produttiva e potente in attacco anche nella stagione che la vedrà orfana di due bombardieri come Austin e Liverziani.
A provocare qualche inquietudine c'è stato soltanto l'infortunio che ha coinvolto, in finale, Juan Pablo Angrisano. Una dolorosa botta al tallone, che già era sofferente nei giorni scorsi. Dovrebbe trattarsi di tallonite. Oggi o domani si saprà se il forte catcher dei "tricolori" potrà essere a disposizione di manager Nanni per il primo trittico di campionato. Domani verranno valutate anche le condizioni del "Falchi": a causa di una falda acquifera il terreno ha ceduto e si prodotto un dislivello nella zona degli esterni. Il calendario, in apertura della IBL First Division, mette i campioni d'Italia di fronte ai Godo Knights. Le due società si erano accordate per l'anticipo televisivo di giovedì allo stadio del baseball di Bologna, spostando al sabato (ore 19) la partita di Godo. Questo programma ora potrebbe subire una variazione: nel caso che il "Falchi" bolognese risultasse indisponibile, l'intero trittico potrebbe essere spostato nella cittadella ravennate. E dunque il campionato della UGF Assicurazioni comincerebbe con una inversione del campo. Chiaro che, in tal caso, le tre partite del girone di ritorno si giocherebbero tutte a Bologna.

Informazioni su Maurizio Roveri 192 Articoli
Maurizio Roveri, giornalista professionista, è nato il 26 novembre 1949. Redattore di Stadio dal 1974, e successivamente del Corriere dello Sport-Stadio, fino al gennaio 2004. Iscritto nell'Albo dei giornalisti professionisti dal luglio 1977. Responsabile del basket nella redazione di Bologna, e anche del pugilato. Caporubrica al Corriere dello Sport-Stadio del baseball, sport seguito fin dal 1969 come collaboratore di Stadio. Inviato ai campionati mondiali di baseball del 1972 in Nicaragua, del 1988 in varie città d'Italia, del 1990 a Edmonton in Canada, del 1998 in Italia, nonché alle Universiadi di Torino del 1970 e ai campionati Europei del 1971, del 1987, del 1989, del 1991, del 1999. Dal 2004 al 2007 collaboratore del quotidiano "Il Domani di Bologna" per baseball, pugilato, pallavolo.  

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.