Furcal nella storia, ma i Braves perdono

Triplo gioco senza assistenze per l'interno. La lotta per la post season è sempre più calda

Lo scontro che ha messo di fronte a St. Louis i Cardinals e i Braves, 2 possibili rivali nella prossima 'post season', ha regalato emozioni, spettacolo ed un posto nella storia a Rafael Furcal dei Braves. L'interno ha infatti eseguito il dodicesimo triplo gioco della storia del baseball senza effettuare assistenze, partendo da una linea di Woody Williams. Purtroppo per Furcal e i Braves, la gara si è chiusa però con un'altra impresa, più abituale ma comunque decisiva: un fuoricampo. Lo ha realizzato Albert Pujols contro John Smoltz, dando ai suoi la vittoria per 3-2.
La bella vittoria non cambia le cose per i Cardinals nella NATIONAL LEAGUE 'centro', visto che sia i Cubs (3-1 contro i Dodgers) che gli Astros (8-2 contro gli Expos) hanno vinto. Queste 3 formazioni sembrano destinate a lottare fino alla fine.
Non accadrà ad 'est' ai Braves e ad 'ovest' ai Giants (11 gare di vantaggio). S. Francisco oltretutto ha vinto un bello scontro diretto (5-2) contro Philadelphia.
In quelle divisioni comunque le seconde (Marlins e Philies ad 'est' e DBacks ad 'ovest') conservano intatte le possibilità di ottenere una 'wild card'.

In AMERICAN LEAGUE la lotta più interessante è al 'centro', dove i Royals conducono con solo mezza gara di vantaggio sui White Sox. Chicago comunque ha vinto questa notte una sfida molto importante contro Oakland. Hanno brillato in pedana Esteban Loaiza (15^ vittoria) e in attacco Everett e Konerko, autori di un fuoricampo ciascuno.
I Royals hanno battuto i Devil Rays 7-3.
Ad 'est' gli Yankees hanno 3 gare sui Red Sox dopo le rispettive sconfitte contro Seattle (8-6) e gli Orioles (5-3).
Ad 'ovest' i Mariners estendono a 4 gare il loro vantaggio sugli A'S. Tra le seconde la lotta per la 'wild card' si annuncia caldissima.

Informazioni su Riccardo Schiroli 1196 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.