Masin: “Poteva essere qualcosa di grande”

Il partente azzurro ci aveva creduto: “Forse con meno vento…”

Alla fine della partita persa dagli azzurric otnro Taiwan Massimiliano Masin siede sconsolato in panchina: E' un peccato. Mi ero forse illuso, ma ad un certo punto davvero pensavo avremmo fatto qualcosa di grande.
Poi vi hanno battuto a suon di fuoricampo: Giá. Forse se ci fosse stato meno vento….
Masin sorride amaro. Merito loro o colpa vostra, tutti questi homer? Mah, quando c'é un fuoricampo io dico che é sempre merito del battitore.
Credi che questa battuta dárresto avrá riflessi negativi sul vostro morale? Io dico di no. I ragazzi hanno provato a giocare fino alla fine e domani é un altro giorno.

Giampiero Faraone dialoga con i giornalisti dopo aver brevemente rivisto la gara con la squadra e lo staff tecnico: La squadra ha giocato, ma un inning come il loro quinto avrebbe ammazzato chiunque. Non succede mai che una squadra che resta 50 minuti in difesa riesca a ritornare in partita.
Peccato, peró. Per metá gara siete sembrati superiori: L'ho detto anche ai ragazzi. Il fatto é che se a baseball non tiene il monte, vincere diventa un problema.
L'attitudine peró ti ha soddisfatto…Sí. Abbiamo giocato senza commettere errori fino all'ottavo. Ma a quel punto un po' di scoramento ci poteva anche stare.

Informazioni su Riccardo Schiroli 1196 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.