Grosseto completa il roster con l’ingaggio di Alessandro Ciarla

Il pitcher di Anzio era già stato mezza stagione in Maremma, prima di firmare con i Philadelphia Phillies e giocare una stagione in Dominican summer league. Alla corte di Ramos arrivati anche Faccendini, Cozzolino, Hildalgo, Gentili, Proietti e Sarrocco

Da sinistra Kevin Sosa, Luca Moretti, Jairo Ramos e Andrea Sgnaolin

Il JR Grosseto ha completato il parco giocatori italiano in vista dell’atteso ritorno nella massima serie dopo sette anni di assenza, dalla disastrosa stagione del Mastiff nel 2013. La squadra guidata dal confermato Jairo Ramos è andata a pescare elementi motivati, adatti alla nuova categoria tra Roma e Nettuno, con l’obiettivo minimo di essere ammesso al Recovery round con le prime due dei sei gironi di Qualification e le ultime quattro del Premiere round.

«Per dare inizio ad un nuovo ciclo – dice il direttore generale del Grosseto, Sandro Chimenti – sarebbe importante entrare tra le prime due del girone. Crediamo di aver messo in piedi una rosa competitiva in grado di giocare alla pari con Paternò, Nettuno Academy e Montefiascone».

L’ultimo colpo messo a segno dal direttore sportivo Olivelli è il lanciatore Alessandro Ciarla, classe 1997, che torna in Maremma a distanza di cinque stagioni. Il pitcher originario di Anzio, campione d’Europa under  15 nel 2011, nella primavera del 2016 disputò sei incontri in serie A federale con il Jolly Roger (2 vinte-1 persa, 1.48mpgl con 24.1rl e 30so) prima di firmare un contratto professionistico con i Philadelphia Phillies che l’hanno utilizzato per una stagione nella Dominican Summer league (1-0, 5.40 in 10 riprese).

«Ciarla – sottolinea Olivelli – va a completare il nostro monte di lancio italiano. Siamo contenti di riaverlo con noi, perché lo consideriamo un ottimo prospetto, capace di tirare la palla veloce a 93-94 miglia. L’esperienza con i Phillies l’ha sicuramente fatto maturare e ritengo che possa darci una grossa mano. L’ho sentito molto motivato e pronto per questa avventura».

Dopo il campionato di rookie league, Alessandro, cresciuto nei Lions, ha giocato nel 2018 a Nettuno (4,05 in 13.1rl) e nel 2019 a Godo (1.96 con 18.1rl). Lo scorso anno era stato tesserato dal Nettuno Baseball City per la serie A1, ma i laziali all’ultimo momento hanno rinunciato. Il pitcher originario di Anzio, che ha debuttato in IBL nel Nuova Città di Nettuno nel 2015, va ad affiancare Oberto, Cozzolino, Bulfone, Pancellini e all’utility Hidalgo, che ha  buone doti anche come battitore. La gara dello straniero toccherà invece ai confermati Kevin Sosa e Angel Marquez.

Alla corte di Jairo Ramos sono arrivati alcuni ex Lupi Roma,  il ricevitore Yuri Sarrocco, il lanciatore Federico Cozzolino (anche per lui un ritorno a Grosseto, dopo l’esperienza 2016) e il lanciatore-esterno Stalin Hidalgo.  Dal Montefiascone, oltre al tecnico Massini, sono stati ingaggiati gli interni Riccardo Gentili e Francesco Proietti Petretti; in biancorosso anche l’esterno Francesco Faccendini, prelevato dal Nettuno 2.

«Per il momento siamo a posto – conclude Chimenti – Se le risorse ce lo permetteranno potrebbe arrivare un altro rinforzo in attacco».

Maurizio Caldarelli
Informazioni su Maurizio Caldarelli 460 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.