Il Collecchio nelle mani del venezuelano Charlie Mirabal

Collecchio Baseball
Charlie Mirabal, nuovo manager del Collecchio

Si torna a parlare di baseball giocato e a pensare alla nuova stagione. In attesa delle prime indicazioni della Fibs sulla formula dei campionati 2021, il Collecchio Baseball ha provveduto a scegliere il nuovo manager per la serie A1, Charlie Mirabal. 

Lauro Bassani - PhotoBass
Charlie Mirabal con la casacca del Parma (PhotoBass)

Il 34enne venezuelano, con passaporto colombiano, va a prendere il posto di Marcello Saccardi, che ha guidato la squadra emiliana nelle ultime quattro stagioni.

Mirabal non ha bisogno di presentazione per gli appassionati italiani: ha giocato per cinque anni come interbase nel Parma Clima: con la squadra ducale ha collezionato 152 incontri e 9 fuoricampo, con un record personale di media battuta di 327 nel 2018.

In carriera ha giocato da professionista in molti campionati tra i più competitivi al mondo, con cinque anni nelle Minors americane nell’organizzazione dei Dodgers, raggiungendo il AAA nel 2011, poi le Winter Leagues di Venezuela e Colombia, fino al World Baseball Classic nel 2017 con la nazionale colombiana.

Trasferitosi in Italia definitivamente con la famiglia alla fine del 2019, e dopo aver subito un brutto infortunio alla spalla che l’ha tenuto lontano dal campo per quasi tutta la scorsa stagione (ha disputato solo quindici gare con 286 di media), Mirabal ha accettato con entusiasmo la proposta del Collecchio, nelle condizioni di trovare un degno sostituto a Saccardi dopo quattro anni di importante crescita dell’organizzazione.

I ringraziamenti a Saccardi. La società collecchiese ringrazia “Meo” Saccardi «per i quattro anni da capo allenatore e i due da hitting coach, un periodo nel quale ha saputo dare un’organizzazione professionale alla squadra ed una mentalità vincente, portando il Collecchio ai playoff promozione per tre stagioni di fila, fino al ritorno in A1 dello scorso campionato, dopo ventuno anni dall’ultima partecipazione».

Mirabal prenderà i primi contatti con la nuova squadra già nel prossimo fine settimana: sabato 9 gennaio è infatti previsto l’inizio della preparazione all’aperto, in attesa delle decisioni del governo sulla ripresa dello sport. Mirabal potrà contare sulla collaborazione del preparatore atletico e coach Fanfoni, dei coach Ferrarini e Paini e del supervisore Giulio Montanini.