Scatta lunedì mattina da Chiba il Super Round del 2° Premier 12

Il primo turno che deciderà le regine che si contenderanno le medaglie domenica, ma anche le due promosse ai Giochi, metterà di fronte tre formazioni che partono da una vittoria e quelle a zero. Spicca il remake della finale 2015 Usa-Corea

La nazionale del Giappone che lunedì debutta nel Super Round contro l'Australia

TOKYO – Scatta lunedì a mezzogiorno da Chiba (in Italia saranno le 4 del mattino) il Super Round del Premier 12, l’evento organizzato dalla WBSC che raccoglie le migliori nazionali al mondo in base al ranking. Lo Zozo Marine Stadium, che si trova ad una mezzora d’auto dal Tokyo Dome, dove si svolgeranno 11 delle ultime quattordici sfide conclusive, ospiterà prima Taipei-Messico, poi alle 19 Australia-Giappone. Quest’ultima in contemporanea con il Tokyo Dome nel quale si esibiranno Corea e Stati Uniti, le finaliste dell’edizione 2015. Un remake fondamentale per questo Premier 12. Gli asiatici campioni in carica si presentano al girone finale con una vittoria, gli yankee con una sconfitta e quindi un risultato o l’altro potrebbe cambiare i destini dello spettacolare evento, che garantisce un milione e mezzo alla squadra vincitrice, ma anche 750.000 e 500.000 alle altre due nazionali sul podio. Non meno interessanti gli altri due scontri: il Messico, uscito con il pass da vincitore al gruppo di Guadalajara, vuole sbarazzarsi di Taipei, che ha perso solo con i Samurai. E proprio il Giappone è atteso dall’Australia (n.7 al mondo) che dopo aver fatto fuori Canada e Cuba prova a giocarsi un posto per i Giochi 2020. Il nove di David Nillson non ha niente da perdere e per questo sarà pericolosissimo da affrontare.

Nella giornata di domenica nel quartier generale dell’evento, il Tokyo Dome Hotel (in questi giorni ospita anche le nazionali partecipanti al Mondiale di karate), vengono fatte le ultime riunioni per far sì che l’evento continui a rimanere globale dopo il grande successo delle eliminatorie.

WBSC
Il pubblico presente allo Sky Dome di Seoul per Corea-Cuba (WBSC)

Con 20.465 paganti la gara più vista è stata Taipei-Giappone, disputata a Taichung, seguita dai 13.600 di Seoul per Corea-Cuba, dagli 11.852 di Taipei-Porto Rico, dai 10.983 di Venezuela-Taipei e dai 10.123 di Messico-Usa. I diamanti più affollati sono stati quelli di Taoyuan e Taichung con 51.995 paganti in sei incontri. 

 

Il programma del 1° turno del Super Round: a Chiba, ore 12 Taipei-Messico, ore 19 Australia-Giappone; a Tokyo: ore 19 Usa-Corea.

La classifica: Giappone, Messico e Corea 1000 (1-0); Australia, Taipei e Usa 0 (0-1).

Maurizio Caldarelli
Informazioni su Maurizio Caldarelli 387 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.