Giappone vince il derby asiatico con Taipei e vola al Super Round del Premier 12 da leader del gruppo B

Davanti al pubblico fantastico (20.500 spettatori paganti) i Samurai sono spietati contro i padroni di casa, nettamente al tappeto nonostante lo stesso numero di valide

Wbsc
Il bomber giapponese Suzuki festeggiato dal dugout
© Wbsc

Il Giappone vince il gruppo B del Premier 12, grazie al successo sulla Cina Taipei (8-1), e viaggia verso Tokyo con la consapevolezza di poter recitare un ruolo di primo piano nel Super Round che inizia lunedì. In una cornice di pubblico straordinaria (20.465 gli spettatori paganti), con i tifosi di casa che non mai fatto mancare l’incitamento alla squadra di casa, le due asiatiche hanno mostrato la faccia migliore: ottimi attacchi (undici valide a testa, con Suzuki scatenato con 3/4 e 4pbc) e difese quasi perfette.

Il Venezuela archivia una comunque positiva esperienza al Premier 12 con un successo su Porto Rico  (7-1) e qualche rimpianto per come sono andate le cose contro il Giappone (sei punti subiti all’8° con sette basi, dopo aver iniziato la ripresa avanti 4-2) e Taipei.

Lo straordinario colpo d’occhio dello stadio di Taichung (WBSC)

Il derby asiatico di Taichung, con il tutto esaurito sugli spalti (i biglietti sono durati poche ore dall’apertura della prevendita), ha regalato emozioni e spettacolo dal primo inning, nel quale il Giappone ha messo la testa avanti con due punti arrivati con il triplo di Suzuki, che ha spinto a casa Kondo, messo in base dal partente Liao. Lo stesso Suzuki ha raddoppiato sul singolo di Yoshida. Taipei prova subito a reagire: hit di Wang e gran legnata di  Hung-Yu Lin che sbatte contro la recizione, dopo aver dato l’impressione di poter uscire. Shota Imanaga chiude però la ripresa facendo prendere al volo Chu.

Al terzo attacco, con il rilievo Wang sulla collinetta, il Giappone raddoppia, portandosi sul 4-0 con il lungo homerun a sinistra di Seiya Suzuki, accompagnato a casa base da Kikuchi, in precedenza autore di un singolo. Il 5-0, al 6° porta la firma di Sakamoto, in prima per un errore del seconda base e a casa sul gran doppio di Maru. Il duello si chiude con i fuochi d’artificio al 9°: il Giappone va tre volte a casa: Kikuchi segna sul singolo di Suzuki, mentre Shuto e Yoshida corrono a punto sul triplo di Genda. Taipei riesce invece a interrompere lo shutout dei Samurai: singolo di Jhang e punto di Wang.

 

IL TABELLINO DI TAIPEI-GIAPPONE

Un’azione di Portorico-Venezuela (WBSC)

Il Venezuela saluta il Premier 12 con una convincente vittoria a spese di Porto Rico, arrivata grazie ad un attacco da sedici valide (4/5 Castro, 3/4 Rincones, 3/5 Godoy e Castillo) che già messo in difficoltà i lanciatori caraibici fin dalle prime riprese. Venezuela ha toccato duro il partente Cintron facendolo capitolare sia al primo (singolo di Castro per il punto di Castillo) che al secondo inning (volata di sacrificio per il 2-0 di Godoy). Porto Rico ha invece trovato difficoltà sugli ottimi lanci di William Perez (vincente, con tre valide concesse in cinque riprese). Al 5° i sudamericani hanno calato il tris con Castillo (doppio), a casa sul doppio di Castro. La sfida si è virtualmente chiusa al 6°: Machado è salvo in prima, Herlis Rodriguez lo spinge a casa con un lunghissimo fuoricampo sulla sinistra. A gara decisa arrivano anche le segnature di Querecuto sulla volta di Rivero e di Castro sul singolo di Rincones. A Porto Rico rimane solo la soddisfazione di non chiudere a zero, per merito della valida di Gomez che al 9° fa segnare Gonzalez.

IL TABELLINO DI PORTO RICO-VENEZUELA

 

Maurizio Caldarelli
Informazioni su Maurizio Caldarelli 387 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.