Mineo stende la Germania e l’Italia stacca il pass per Bologna e Parma

Sotto nel punteggio fino alla metà del sesto inning, gli azzurri sono esplosi, hanno pareggiato i conti e messo la freccia al nono con due eliminati. Sabato la semifinale europea contro Israele

Ezio Ratti/Nadoc
Alessandro Maestri lanciatore partente con la Germania
© Ezio Ratti/Nadoc

L’Italia è la quinta formazione che approda al torneo di qualificazione olimpica di Bologna e Parma e si guadagna la semifinale degli Europei di Bonn e Solingen con un fuoricampo di Alberto Mineo sui titoli di coda contro la Germania (7-5 il finale), dopo essere passata dall’inferno al paradiso nella seconda parte di gara. Per cinque inning la nazionale è rimasta sotto nel punteggio, colpita quattro volte a freddo nel primo inning, con il miglior lanciatore Alessandro Maestri, e tenuta a distanza dai lanci di Luke Sommer, un 34enne con tre stagioni di Minors Usa tra il 2008 e il 2001. Vaglio e compagni si sono ritrovati sotto anche per 5-0 e hanno fatto fatica a rialzare la testa. Sul calo del partente locale gli azzurri si sono ripresi, hanno ritrovato grinta e giro di mazza, e in due attacchi, il quinto e il sesto, hanno pareggiato i conti. E dopo un gran testa e testa tra i rilievi Steiger e Johnson l’Italia è riuscita a brindare con una lunga battuta del ricevitore Mineo (2/4), che ha regalato una vittoria bellissima, che spalanca le porte alla semifinale contro Israele (vittorioso nei quarti con la Francia), in programma sabato alle 19 a Bonn.

LA CRONACA. Pronti via e la Germania firma un big inning da quattro punti e quattro valide su Alessandro Maestri. Schulz e Guehring battono un singolo al centro e vengono spinti a casa dal doppio di Lutz,che si ferma in terza grazie all’errore di Drew Maggi. Il dh tedesco segna poi il 3-0 sulla battutadi Boldt. Il solo homer di Amon, che incoccia il quinto lancio di Maestri, chiude la ripresa. L’Italia dopo quattro out di fila trova al 2° le valide di Mazzanti e Mineo, ma Sommer lascia al piatto sia Reginato che Celli.
Nel terzo attacco la Germania trova il quinto punto: Lutz viene colpito e avanza in seconda sulla valida di Boldt, che segna grazie al singolo di Cardoso, dopo gli strike out di Amon e Brenk..

Beppe Mazzanti ha chiuso a 4/4 (Ezio Ratti/Nadoc)

LA RIMONTA AZZURRA.Dal quinto inning inizia la rimonta azzurra: Reginato prende una base da Sommer, avanza in seconda sull’errore del lanciatore che permette a Celli di arrivare in prima. I due corridori avanzano sul “F9” di Maggi e vanno a segnare i primi due punti sul singolo a singolo a sinistra del capitano Alessandro Vaglio.

Al sesto l’Italia segna tre punti e agguanta gli avversari sul 5-5. Chris Colabello, primo battitore dell’inning, spedisce la pallina lontana sulla destra del diamante di Bonn: solo homer. Il 3-5 galvanizza la nostra nazionale che piazza subito un corridore in seconda sul doppio di Beppe Mazzanti, la terza hit della serata; Mineo è bravo a prendersi quattro ball. Il manager della Germania decide che dopo 97 lanci è il momento di sostituire Sommer (6bv-3bb-3so). Al suo posto sale Samuel Steiger. Un bunt di Reginato riempie immediatamente le basi senza nessun eliminato. La volata di sacrificio di Celli porta a casa Beppe Mazzanti per il punto del 4-5. Il singolo di Poma sul lanciatore carica nuovamente le basi. L’esterno centro Kotowski compie un miracolo sulla battuta profonda di Maggi, ma non può evitare il punto del pareggio segnato da Mineo.

La settima ripresa si apre con un cambio sulla collinetta: Michael Johnson prende il posto di Maestri (8bv-1bb-70), arrivato a 99 lanci. Il rilievo mancino si presenta nel migliore dei modi, lasciando al piatto Lutz e Boldt, terzo, quattro e quinto battitore nel line-up di casa. Steiger fa fuori Andreoli e Colabello, ma non Mazzanti che firma il 4/4 della sua straordinaria partita. Un singolo che purtroppo rimane lettera morta per l’eliminazione al piatto di Mineo.

Gli azzurri all’ottavo vanno vicini al vantaggio: Celli riceve la base e corre in terza sul singolo di Maggi, ma Vaglio viene eliminato da un’assistenza dell’interbase Schmidt. Sul  5-5 si arriva così al 9° inning per la decisione del match. La Germania, con out, trova un singolo con Schulz, va Guehring e Lutz vanno strike out. Steiger apre con un “kappa” su Andreoli e prosegue il “43” di Colabello e la base a Mazzanti, sostituito da  Koutosoyanop. Alberto Mineo pesca il primo lancio di Steiger e lo spedisce lontanissimo nella notte. Una legnata che vale la qualificazione per il torneo di Bologna e Parma e permette di proseguire, con rinnovato entusiamo, la corsa verso il titolo continentale.

Il programma di sabato. Semifinali: ore 15 Olanda-Spagna, ore 19 Israele-Italia.

5°-8° posto: ore 11 Rep. Ceca-Belgio, 12.30 Croazia-Gran Bretagna.

IL TABELLINO

I RISULTATI

LE STATISTICHE DEGLI AZZURRI

 

Maurizio Caldarelli
Informazioni su Maurizio Caldarelli 395 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.