Il JR Grosseto chiude il mercato con Grendene, Dall'Olio e Bindi

Il direttore sportivo Macchelli ha messo a disposizione del manager Filippo Olivelli tre giocatori di esperienza che possono permettere ai maremmani di disputare una serie A2 da protagonista. Torna Riccucci

Il JR Grosseto, dopo aver deciso di rinunciare alla possibilità di partecipare al prossimo campionato di serie A1 per disputare un torneo di serie A2 da protagonista, ha chiuso il mercato con tre nuovi ottimi acquisti.
Il nuovo direttore sportivo Alessandro Macchelli (ex ricevitore del Bbc) ha messo a disposizione del manager Filippo Olivelli e del suo staff il seconda base Manuel Bindi (263mb, 12 pbc nel campionato 2017), Il "Bimbo" , ormai quarantenne, non ha bisogno di presentazioni: ha esordito con il Bbc nel 1996, contro Modena. In carriera ha vinto lo scudetto di serie A con l'Arezzo, una coppa Italia e una supercoppa con il Bbc Grosseto. Nella passata stagione era in serie A alla Fiorentina, dopo aver militato anche nel Padule e nel Grosseto Baseball.
Il JR ha ingaggiato per la stagione 2018 anche il lanciatore Simone Grendene proveniente dall'Imola. Classe 1988, lanciatore destro, l'atleta bolognese andrà a rinforzare il monte di lancio aggiungendo affidabilità ed esperienza. Sarà a Grosseto il 3 febbraio per iniziare ad allenarsi con i suoi nuovi compagni. Grendene ha trascorso le ultime 9 stagioni con l'Imola prima in serie B poi, dal 2013, stabilmente in serie A. Lo scorso campionato, con la società emiliana, ha vinto lo scudetto di categoria battendo in finale il Castenaso. Ha chiuso la stagione con quattro vittorie e quattro sconfitte in dodici partite (tre da partente).
Nelle scorse ore è stato anche annunciato l'arrivo di un altro lanciatore di categoria: Francesco Dall'Olio proveniente dal Castenaso.
Classe 1990, Dall'Olio è un lanciatore di sicuro affidamento che ha nella determinazione uno dei suoi punti di forza. La scorsa stagione, nelle fila del Castenaso, è stato autore di un ottimo campionato culminato, nella post season, con 2 vittoriosi complete game contro il JR Grosseto in gara 1 di semifinale e contro l'Imola in gara 4 di finale.
Con questo innesto, il mercato del JR può dirsi concluso. Il DS Macchelli rimane comunque pronto a cogliere ogni occasione si dovesse presentare per rafforzare ulteriormente il roster. Sul monte di lancio, per la seconda partita, è stato confermato Yancarlos Santiago, che ha tra l'altro la qualifica di Afi e può lasciare libero il visto per un altro straniero.
«Abbiamo deciso di rimanere un altro anno in serie A2 – dice il direttore generale Sandro Chimenti – per confermarsi tra le primissime della categoria cadetta, con l'obiettivo fare meglio dello scorso anno».
Lo staff. Filippo Olivelli assume l'incarico ricevendo il testimone da Paolo Rullo, il tecnico che ha portato il Jolly Roger in un decennio dalla serie C alla semifinale per l'accesso alla massima serie. Eredità pesante che mette pressione positiva a tutto lo staff tecnico dove sono stati confermati Federico Cipriani, Gabbrielli Stefano e Paolo Tiberi ed a cui si sono aggiunti Luciano Varricchio e Massimo Caselli.
Conferme. Confermata l'ossatura del roster della scorsa stagione da Santiago a Mirko Pancellini, da Andrea Sgnaolin al giovane Tommaso Giannini. Gradito ritorno in rosa di Damiano Riccucci che andrà a rinfoltire il reparto degli esterni dopo la vittoria da MVP del campionato di Serie C 2017 nelle fila dei Red Jack. Lascia il JR Grosseto per motivi personali Massimiliano Lenzi che si accasa ai Red Jack. 

Maurizio Caldarelli
Informazioni su Maurizio Caldarelli 398 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.

Commenta per primo

Lascia un commento