Al Classic brilla la stella di David

Israele già qualificata, assieme all'Olanda, nel gruppo A. Flop assoluto delle asiatiche: eliminate in due partite secche Corea del Sud, prima nella Premier 12 dello scorso anno, e Cina Taipei

Tre giorni soltanto e il World Baseball Classic ha già emesso i suoi primi verdetti. Nel gruppo A, quello di Seul, sono bastate due partite a Israele e Olanda per passare al turno successivo, nel gruppo E in programma a Tokio. Dopo esser passati come la sorpresa dell'apertura con la loro vittoria di un punto sui padroni di casa – 2 a 1 al 10° – gli israeliani hanno concesso un bis alla grande il giorno dopo con la Cina Taipei: 15 a 7, con 20 valide all'attivo, con i fuoricampo di Lavarnway al 3° per il 6 a 0 e di Freiman al 9° a chiudere. Alle due asiatiche, compresa la Corea del Sud che aveva vinto l'anno scorso la Premier 12, è toccata poi la stessa sorte contro l'Olanda. Con i coreani annullati dai lanciatori "oranje" Van den Hurk, Markwell, Martis, Stuifbergen e Van Mil (sei valide concesse in cinque, 5 a 0 il risultato). I taiwanesi invece sono stati battuti sì di un solo punto, dopo esser stati raggiunti all'8°, ma andando letteralmente nel pallone nell'ultimo inning: errore su Ricardo, colpito Oduber, singolo di Simmons, quattro ball a basi piene di Hung-Wen Chen a Profar per il 6 a 5.
Adesso in programma, domani, c'è un derby asiatico, al Gocheok Sky Dome, che probabilmente c'era chi pensava avesse ben altro valore, e che invece, se il Classic non cambierà format e regole, costringerà la perdente (fra Sud Corea e Cina Taipei) alle pre-qualificazioni nella prossima edizione.

Informazioni su Mino Prati 844 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.