La Palfinger si riprende la vetta

Doppietta per gli emiliani, che in virtù di una miglior media tornano in testa alla classifica scavalcando la Bancaetruria Arezzo, reduce dalla doppietta su Sala Baganza

La Palfinger Reggio Emilia conquista la doppietta ai danni del Messina e si riporta in testa. Doppietta anche per l’ex capolista Arezzo, contro il Sala Baganza, ma gli aretini perdono il primato per la media vittoria del Reggio Emilia che deve recuperare sei gare. Passo falso della sorpresa Crocetta che rimedia due sconfitte in casa dell’ultima della classe Poviglio. Di questo passo falso ne approfittano capitolini dell’Acotel Urbe che, in virtù della doppietta ottenuta in casa ai danni del Modena, agganciano in terza posizione i parmensi. Ha riposato l’Anzio.

Palfinger Reggio Emilia – Cus Messina Laghi di Ganzirri 3-2 / 4-0
Una doppietta più sofferta del previsto consente agli emiliani di tornare in testa alla classifica. In gara uno i tre errori al 1° dei siciliani permettono ai padroni di casa di andare a segno due volte. Il terzo punto emiliano arriva all’8° grazie al triplo di Bertoli, spinto a casa dalla volata di Macaluso. Tentano la reazione i messinesi all’ultimo attacco ma i due punti non bastano per portare la gara agli extra inning. Successo sul monte per Bertolini e salvezza per Salsi, sconfitta per Torres.
In gara due i 14 strikeout di Josh Rickards spingono il Reggio Emilia al successo. Al 3° si rompe l’equilibrio, il lanciatori isolano Molina riempie le basi e lascia il monte a Nieves che vede arrivare a casa i tre corridori lasciati dal compagno. Quarto punto emiliano all’8° con le valide di Marmo, Quintavalla e Negri. Nei box bene Claudio Biagini con 3 su 4 e 2 punti battuti a casa e il lanciatore siciliano Nieves che ha chiuso con 2 su 3.

Bancaetruria BSC Arezzo – E-Tecno/Fontana Sala Baganza 8–4 / 6–4
In gara uno Sala Baganza batte di più rispetto agli aretini, 12 valide contro 10, ma i due errori difensivi, uno al 2° e uno al 3° costano la partita. Arezzo che va a segno nei primi nei primi tre attacchi, un punto al 1° e al 2° e tre al 3° grazie al quarto fuoricampo di Alfredo Javier. In attacco oltre allo stesso Javier che ha chiuso con 2 su 4 e 2 pbc, molto bene il nettunese Francesco Di Mattia che ha chiuso con 3 su 4 con due doppi e un pbc. Seconda partita e seconda vittoria per il lanciatore Michael Zambelli, per lui partita completa con 12 valide subite. Sconfitta per Fornasari che dei sette punti subiti solamente quattro sono da attribuire a lui.
In gara due parte bene Sala Baganza che conduce per 2/3 di gara, 4 a 2 al 6°, ma gli aretini ribaltano il punteggio con i quattro punti ottenuti a 7° e 8°. Nei box ancora un’ottima prova per Di Mattia, che ha chiuso con 2 su 4 con un doppio e tre pbc, molto bene anche Carlos Patrone con 4 su 5. Sul monte successo per Silfa Perez e salvezza per Perez Martin, sconfitta per Waters.

Acotel Urbe Roma – Comcor Engineering Modena 11-4 / 5-3
Vincenzo D’Addio spinge al successo la Roma con una prestazione super nei box. 3 su 4 con due home run, al 6° da tre e all’8° da due, più un doppio e sei punti battuti a casa. L’equilibrio iniziale, 3 a 3 a metà 6°, viene rotto dai sei punti dei capitolini nella seconda parte del sesto inning. Terzo successo stagionale per Mauro Salsiccia, tornato a fare il partente dopo l’infortunio, salvezza per Boschetti, sconfitta per Iacopini rilievo del partente Pritoni.
Nella gara serale il duello tra due dei più forti lanciatori della serie A lo vince Frailyn Florian, che nelle otto riprese lanciate lascia al piatto 17 battitori, salvezza per Avendano, mentre Marquez scende dopo sei riprese e 13 K. Nelle prime tre riprese i lanciatori la fanno da padroni con una sola valida concessa, quella di Rossi su Florian. Al 4° tre valide e un errore consentono al Modena di segnare due volte, immediata reazione dei capitolini che pareggiano nella stessa ripresa con tre valide. Al 6° Iezzi con un doppio porta a casa i due punti del vantaggio e poi all’8° con tre valide per i romani arriva il quinto punto. Al 9° il rilievo Avendano dà qualche speranza ai modenesi che segnano un punto con una base, un colpito, un lancio pazzo e la valida di Gomez.

Heila Poviglio Baseball – Farma Ascensori Crocetta 10-1 / 4-3
In gara uno prima vittoria stagionale per Andrea Sorrivi, che lascia il monte ad Arcolà dopo aver lanciato sette riprese, con sette valide concesse e un punto subito. Seconda sconfitta per Gradali sceso nel corso del 5° dopo aver subito cinque valide e cinque punti, di cui quattro di pgl. Crocetta passa per prima con un punto al 3° ma nella parte centrale della gara, tra 4° e 7°, Poviglio mette a segno i dieci punti che gli daranno la vittoria. Nei box fuoricampo da tre punti per Ferrua.
Nella gara riservata ai lanciatori stranieri vittoria in rimonta per Poviglio che con i tre punti segnati all’8° ribalta il punteggio che li vedeva soccombere per 3 a 1.
Sul monte prima vittoria per Stefano Olmi, subentrato all’8° al partente Anyielo Sanchez sceso dopo 14 strike-out, cinque valide e due punti subiti. Sconfitta per il rilievo Alvaro Montes subentrato all’8° a Victor Santos che ha lasciato il monte con i suoi in vantaggio.

Avatar
Informazioni su Francesco Cenci 77 Articoli
Esperto di tennis, Francesco entra a Baseball.it grazie all'amicizia di Giovanni Del Giaccio collega della rivista "Il Granchio" di Anzio, con cui collabora da sei anni occupandosi dell'Anzio baseball. Dopo venti anni passati sui campi da tennis, raggiungendo buoni risultati, appende la racchetta al chiodo per problemi di lavoro. Da quattro anni lavora nel caotico e frettoloso mondo del cartone.

Commenta per primo

Lascia un commento