In Italia arriva la "Summer League"

Partirà in primavera la nuova iniziativa voluta da società del Nord-Est e dell'Emilia-Romagna che intendono replicare anche nei mesi estivi il successo della Winter League. Da subito il torneo per la categoria Allievi, poi cadetti e raga

La notizia è di quelle ghiotte e destinata a dare un nuovo, forte impulso al batti e corri italiano, e perché no, anche a livello internazionale. Secondo quanto risulta a Baseball.it, sta per nascere e partirà probabilmente la prossima primavera la "Summer League", un progetto fortemente voluto da alcune società dell'Emilia-Romagna e del Triveneto che stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli di quella che si presenta come la versione estiva dell'ormai nota "Winter League".
Il nuovo torneo, che dovrebbe ricalcare nell'impostazione il "defunto" Campionato Nazionale, riguarderà in primis la categoria Allievi (ma si sta già studiando l'allargamento anche alle categorie Ragazzi e Cadetti) con una suddivisione delle squadre basata sul criterio della "prossimità": piccoli gironi composti da formazioni tra loro vicine che si sfideranno la domenica giocando due partite ciascuna. L'inizio delle attività della nuova Lega è previsto orientativamente per la fine del marzo 2010, mentre la conclusione è in programma a luglio con la disputa delle Fasi Finali: il torneo non interferirà assolutamente con gli esistenti campionati federali e, cosa altrettanto importante vista l'età degli atleti, con gli esami scolastici.
"Obiettivo dell'iniziativa – dice a Baseball.it uno dei promotori dell'iniziativa – è dare la possibilità ai giovani atleti di giocare ancora di più e, visto che le formazioni potranno essere costituite liberamente da giocatori di più società senza limitazioni, il livello di gioco sarà molto alto".

Marco Micheli
Informazioni su Marco Micheli 86 Articoli
Nato nel 1980, metà trentino e metà vicentino (ma veronese d'adozione), vive e lavora a Milano dove si occupa della comunicazione nel Sud-Europa per Boston Consulting Group (BCG), la multinazionale della consulenza aziendale. Grande appassionato di tutto ciò che è USA, dallo sport ai "dunkin' donuts", dai grattacieli della East Cost alle spiagge assolate della West. Marco scopre il baseball all´età di 10 anni quando, complice un regalo della madre insegnante, inizia a calpestare lo storico diamante della Polisportiva Praissola sotto la guida del "mitico" Bissa. Gli anni dell´università lo allontanano dalla terra rossa, prima a Feltre e poi a Milano. Ma è con il conseguimento della laurea in Relazioni Pubbliche allo IULM di Milano e il conseguente viaggio-premio a Boston che si ritrova e decide di curare la comunicazione dei Dynos Verona. Due anni favolosi, densi di soddisfazioni e ricordi indimenticabili, impegnato nella promozione del sodalizio scaligero sulla stampa locale e sportiva. Per Baseball.it scrive del "batti e corri" giocato nella sua terra, il Nord-Est, ma non disdegna di "intrufolarsi" anche in questioni a carattere nazionale e internazionale.

Commenta per primo

Lascia un commento