Serie Nacional: con 6 trionfi Villa Clara ancora imbattuta

Con un nuovo allenatore, Eduardo Martin Saura, i "naranjeros" sono al momento l'unica squadra senza sconfitte – Avvio sottotono per il "serpentinero" Pedro Luis Lazo ed il bomber di Santiago, Alexeis Bell

La partenza lanciata di Villa Clara con sei vittorie e nessuna sconfitta, l'incerto avvio dei campioni in carica di Santiago de Cuba, il debutto stagionale e la prima sconfitta per Pedro Luis Lazo (il lanciatore cubano con il record di vittorie assolute) hanno caratterizzato l'inizio della 48esima Serie Nacional serie che ha avuto inizio al Guillermón Moncada con il match tra Santiago de Cuba e Pinar del Rio, con la vittoria di quest'ultimo davanti a circa 25.000 spettatori.
Villa Clara, condotta quest'anno dal veterano Eduardo Martin Saura, è riuscita a spazzare via le due squadre più deboli dell'area occidentale, Matanzas e Metropolitanos, sei vittorie che la confermano come unica squadra imbattuta.
Eduardo Martin Saura, tecnico d'esperienza e pluricampione con Las Villas, ha preso in mano le redini della squadra al posto del famoso esterno centro, il carismatico Victor Mesa, che per otto anni ha guidato gli arancioni ed ora si è accasato con i Cafetaleros di Veracruz nella lega professionistica messicana.
Preoccupano i tifosi di Santiago de Cuba le quattro sconfitte contro due soli successi, nelle partite iniziali con Pinar del Rio con la stella Norge Luis Vera sul mound, e la battuta d'arresta per 2-1 nella serie di tre partite contro gli eterni rivali, gli Industriales, avvenuta nei giorni scorsi proprio per mano della squadra de L'Avana.
Un'altra sorpresa riguarda Pedro Luis Lazo, un "gigante" che ha collezionato 239 vittorie nella sua carriera e 129 sconfitte. Contro Camaguey il "serpentinero" ha concesso 5 punti in 7.1 inning, fatto molto raro per questo veterano che concede davvero pochissime opportunità ai suoi avversari.
Al termine della prima settimana della Serie Nacional, al primo posto del girone orientale c'è Villa Clara, con un record di 6-0, quindi Holguin e Ciego de Avila (5-1), Camaguey e Las Tunas (4-2), mentre gli Industriales con 4 vittorie ed una sconfitta, Sancti Spiritus (4-2) e Pinar del Rio (3-4) sono le migliori formazioni del girone occidentale.
Alexei Bell, leader dei fuoricampisti nel campionato scorso con 29 diventati poi 31 con i due homerun nella postseason, nonché miglior battitore alle Olimpiadi di Pechino con .520 di media, ha iniziato ben al di sotto delle sue notevoli capacità offensive, con un solo fuoricampo. Nella partita inaugurale è stato colpito allo zigomo sinistro da un lancio di Yulieski Maya, ma fortunatamente senza gravi conseguenze. Il venticinquenne Bell ha affermato a Baseball.it di aver svolto un'eccellente preparazione, con una doppia sessione di allenamenti, ed ha promesso ai tifosi di Santiago di voler mantenere lo stesso ritmo offensiva dell'ultima stagione che lo ha portato a conquistarsi un posto da titolare con la nazionale cubana come esterno destro. Molto disciplinato nel box, Alexei Bell è un battitore di grande potenza che completa con una straordinaria velocità nello swing. E' senza dubbio candidato ad indossare la maglia di Cuba alla seconda edizione del World Baseball Classic.

Commenta per primo

Lascia un commento