Tom Lasorda, "Mr. Ambassador" del WBC 2009

L'annuncio ai Winter Meetings di Las Vegas: l'ex-allenatore dei Los Angeles Dodgers, originario di Tollo, in Abruzzo, nominato Ambasciatore Globale del World Baseball Classic 2009

Da oggi chiamatelo Mr. Ambassador. Ad 81 anni già compiuti, Tom Lasorda raccoglie un'altra importante sfida. A Las Vegas, durante i Winter Meetings, l'Hall of Famer dei Dodgers, figlio di Sabatino nativo di Tollo in Abruzzo, è stato infatti nominato Ambasciatore Globale del World Baseball Classic 2009. Così come aveva già fatto nell'edizione inaugurale, avrà ancora il compito di incrementare la notorietà dell'evento, promuovendolo in tutto il mondo, e favorire l'ulteriore sviluppo del baseball in ogni paese. Un incarico, questo, che Lasorda, da 60 anni nell'organizzazione dei Dodgers, ha da sempre svolto con passione ed entusiasmo durante la sua lunga carriera di giocatore ed allenatore: non a caso è unanimemente considerato il più noto "portavoce" del baseball.
"E sono onorato di essere stato scelto" ha detto Lasorda che ha anche ricordato come nel corso del WBC 2006 per le finali di San Diego furono venduti 28.000 biglietti. "E sappiamo che possiamo fare anche meglio stavolta. Il mio compito è di portare più persone possibile ad assistere a questo spettacolo".
Da giocatore, Lasorda ha lanciato per 3 stagioni in Major League con i Brooklyn Dodgers (1954-55) e i Kansas City Athletics (1956) prima di iniziare il suo lungo e vincente percorso da manager: con lui, dal 1976 al 1996, i Dodgers hanno vinto due World Series (1981 e 1988) e otto Division Series e, per i risultati raggiunti, il club californiano ha ritirato la sua casacca numero 2. Dopo essere stato indotto nella Hall of Fame nel 1997, ha guidato la squadra USA alla conquista nel 2000 della prima medaglia d'oro olimpica, a Sidney. Per due volte è stato nominato "Manager dell'anno" della National League (1983 e 1988). Il suo record è di 1.599 vittorie e 1.439 sconfitte. Nel 2002, a Pechino, Lasorda ha effettuato il lancio inaugurale delle prime World Series cinesi.
"Durante la sua carriera, Tommy Lasorda ha svolto un ruolo decisivo nel processo di globalizzazione del baseball – ha commentato Bud Selig, Commissioner della Major League Baseball – ha promosso il baseball in 22 paesi e 14 delle 16 squadre partecipanti lo hanno coinvolto direttamente. Sua presenza darà un fortissimo contributo al WBC e sono contento che ne sarà ancora una volta protagonista".

Informazioni su Filippo Fantasia 674 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio (Roma) è giornalista pubblicista dal 1987. Grande appassionato di sport USA, e in particolare di baseball e basket, svolge a tempo pieno attività professionale a Milano come Responsabile Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali presso importanti corporate. Nel corso degli anni, ha collaborato con diverse testate nazionali e locali tra cui Il Giornale, La Stampa, Il Resto del Carlino, Tuttosport, Guerin Sportivo, Il Tirreno, Corriere di Rimini, e con testate specializzate come Play-off, Newsport, Sport Usa, Baseball International e Tuttobaseball. In ambito radio-tv ha lavorato per molti anni come commentatore realizzando anche servizi giornalistici per diversi network ed emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Dimensione Suono Network, RDS Roma, Italia Radio e Radio Luna. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali legati ad importanti avvenimenti sul territorio per alcune televisioni locali. Nel 1998 ha ideato e realizzato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto tricolore della squadra tirrenica di cui è stato per oltre un decennio anche capo ufficio stampa. Significative sono state anche le esperienze professionali negli USA, grazie agli ottimi rapporti instaurati con gli uffici di Media Relations di diversi club (in particolare dei Boston Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati alla comunicazione sui media del baseball professionistico americano. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it nel 1998, anno di nascita della testata giornalistica online, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito ad assumere il ruolo di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano durante le finali nazionali del massimo campionato. Nell'estate del 1998 ha fatto parte del team dell'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball.

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.