Girone C, eccellente Godo dietro gli imprendibili Titani

La Farma Crocetta infligge la prima sconfitta stagionale al San Marino (3-2 al tie-break), Godo conquista la Poule Scudetto battendo Modena in garauno. Doppietta New Rimini ai danni del Sala Baganza. Pari tra Longbridge e Falcons Torre Pedrera

Enrico Bonemei
Una fase di gioco tra New Rimini e Sala Baganza
© Enrico Bonemei

Godo completa un girone eccellente alle spalle solo dell’imprendibile San Marino e con il 10-4 in gara-1 sul campo del Comcor Modena conquista l’accesso alla poule Scudetto. Equilibrio fino al sesto inning: Modena avanti di due punti segnati al terzo su errore difensivo e con singolo Pompilio viene raggiunto dal Godo che pareggia al quarto. Nella parte bassa del quinto Modena allunga segnando altri due punti (singolo ed errore) ma nel sesto inning tutto cambia. Soto, forse non al meglio, scende dal monte, Anitohin non è competitivo ed i romagnoli segnano 7 punti (valide di Giacomo Meriggi, Tanesini, Casadio e Bucchi) in una ripresa che li vede portare al piatto ben dieci battitori. In serata Godo fa un po’ di prove tecniche, batte il giusto e Modena si prende la rivincita (3-0, doppi di Corrado e Galli). Ventura è il vincente, Grado che sostituisce l’imbattuto Garcia il perdente, soltanto discreto per le troppe basi concesse. La Comcor chiude terza e conferma che non avrà alcun problema a conquistare la salvezza.

San Marino (cavalcata trionfale nel girone) infierisce in gara-1 sul Farma Crocetta (12-0 con 13 valide) colpendo duramente con Celli protagonista (3-5, 3RBI). La gara serale, invece, termina con la bella soddisfazione per il Crocetta di spuntarla 3-2 al tie break, con Alfinito e Adorni sugli scudi.

Il New Rimini piazza una attesa doppietta ai danni di Sala Baganza, pur rischiando grosso in gara-2, quando rimonta e sorpassa al nono grazie al doppio di Cifalino ed alle valide di Cortesi e Gabrielli. Ma la novità più importante riguarda il rinforzo appena arrivato sul monte per inseguire la salvezza con chance ancora maggiori: si tratta di Ester Carrillo, cubano già a destinazione.

Domenica di lavoro infine per Longbridge e Falcons, entrambe già proiettate a caccia della salvezza. I felsinei risolvono in fretta gara-1, visto che al secondo segnano 7 punti ruotando tutto il line up. Finisce 11-3, Cantelli il vincente, poi al pomeriggio riscatto Falcons (5-3), che battono meno (5 contro 15) ma decisamente meglio, con il baby Riccardo Ravegnani – autore di 2 valide su 4 turni – che al quinto inning porta a casa due uomini mandati in base. Chiudono gli ospiti al nono con il doppio di Giovannini.

 

Informazioni su Sandro Camerani 23 Articoli
Sandro Camerani professionista dal 1994, ha collaborato con Repubblica e Messaggero ed attualmente con Gazzetta dello sport e Corriere Romagna. Amore per il baseball sbocciato in uno dei 17 viaggi in Usa, ha gia' visitato 18 differenti ballparks della Mlb. Ha scritto due libri (america on the road e Fortitudo basket, un terzo è in uscita)