Qui Houston, pronti per il playball di garasei

Gli Astros ospitano gli Atlanta Braves per cercare di riportare in parità le World Series. Mentre i Braves di Brian Snitker, avanti 3-2, si giocano il secondo match-point dopo aver fallito quello di gara-5

Tomahawktake.com
Brian Snitker, allenatore capo degli Atlanta Braves
© Tomahawktake.com

Dopo aver annullato il primo match-point in rimonta al Truist Park di Atlanta, Houston riporta la serie in Texas sul 3-2 decisa a proseguire la rimonta sui Braves. Il roster di Dusty Baker d’altro canto in gara-5, vincendo in casa 9-5, ha interrotto la striscia di vittorie dei ragazzi di Brian Snitker, che in queste postseason non avevano ancora mai conosciuto sconfitte tra le mura amiche, compiendo una vera e propria impresa; una di quelle che mette entusiasmo. Soprattutto per come è giunta, reagendo alla grande al Grand Slam subito nel primo inning che li aveva messi in una situazione veramente scomoda nella quale sicuramente vorranno evitare di ricacciarsi questa sera.

In gara-6, in programma stanotte al Minute Maid Park, gli Astros dovranno trovare la forza di rimontare la situazione di svantaggio, non tanto andando a guardare ai Chicago Cubs del 2016, ultima squadra a recuperare da un deficit di 3-1 in una sfida di World Series, ma ripescando nel loro recente passato. Houston non è nuova a rimonte clamorose: l’anno scorso, nelle Championship Series, era andata sotto di 3 partite a zero contro i Tampa Bay Rays, ma alla fine riuscirono a forzare gara-7, anche se poi persero il match decisivo.

Houston potrà attaccarsi al recente stato di forma di Carlos Correa, che ha collezionato 3 valide e 2 RBI domenica per Houston, ma anche a Yuli Gurriel, anche lui con 3 valide nell’ultima gara, e che in questi play-off ha 19 battute su 57 apparizioni al piatto (.333 di media).

Sul monte di lancio per gli ospiti partirà Max Fried che finora ha messo insieme un record di 1 vittoria e 2 sconfitte con una media PGL di 5.40 in 21.2 inning lanciati e realizzando 23 K. Il mancino ha subito la prima sconfitta lo scorso 21 ottobre quando ha concesso 8 valide (tra cui 2 fuoricampo) e 5 punti in 4.2 inning lanciati a Los Angeles contro i Dodgers in gara-5 delle National League Championship Series. La seconda è arrivata il 27 ottobre proprio al Minute Maid Park di Houston in gara-2 di queste World Series, quando ha concesso 6 punti con 7 valide in 5 inning.

Il manager dei Braves Brian Snitker si è detto comunque fiducioso del fatto che il 27enne lanciatore partente possa essere una solida alternativa, viste anche le 14 precedenti partenze di qualità, per tentare di chiudere qui le “Fall Classic” e riportare il titolo ad Atlanta per la prima volta dal 1995. A guidare l’attacco dei Braves il prima base Freddie Freeman che ha ottenuto buone prestazioni in tutte e cinque le partite delle World Series fin qui giocate ed ha un record complessivo di 11 valide su 31 apparizioni al piatto (.355 di media battuta), con 3 fuoricampo e 7 punti battuti a casa nelle ultime nove partite giocate.

I padroni di casa invece dovrebbero iniziare con il rookie Luis Garcia che giocherà dopo soli 3 giorni di riposo dalla sconfitta rimediata lo scorso venerdì ad Atlanta dove è stato rilevato dopo 3.2 inning nei quali ha concesso 3 valide ed 1 punto in 72 lanci. Il 24enne venezuelano ha raccolto 1 vittoria e 2 sconfitte con una media PGL di 7.62 in quattro gare in questa postseason.

 

Informazioni su Andrea Tolla 522 Articoli
Nato a Roma nel 1971, Andrea è padre di 3 figli, Valerio, Christian e Giulia. Collabora con il quotidiano Il Romanista dove si occupa, tra le altre cose di baseball e football americano. Appassionato di sport in genere collabora anche con il mensile Tutto Bici e con il quotidiano statunitense in lingua italiana America Oggi. Ex-addetto stampa della Roma Baseball, cura una rubrica di baseball all'interno di una trasmissione sportiva di un'emiitente radiofonica romana.