E’ girone di semifinale ma la storia sembra quella di prima

Girone A: Cagliari e Collecchio non demeritano ma contro Parma Clima e UnipolSai non c’è nulla da fare

Lauro Bassani (PhotoBass)
Il terza base del Collecchio Salazar Calasso e il bolognese e Van Gurp che scivola dopo un triplo
© Lauro Bassani (PhotoBass)

Non cambia molto, nel girone A di semifinale, col passaggio dalla fase uno alla fase due. Le due che hanno chiuso il “precampionato” senza sconfitte, Parmaclima e UnipolSai, hanno continuato col loro ritmo perfetto, Cagliari e Collecchio non han potuto far altro che arrendersi.
I cagliaritani comunque hanno fatto una buonissima figura in gara 2 (vittoria dei ducali per 2 a 0) con Hector Ponce sulla montagnola (per 8 riprese e un terzo). Solo che Danny Rondon per Parma (5 ip 3 valide), Yomel Rivera e Josè Campos (entrambi 2 ip, una valida), nessuna extrabase, hanno lasciato solo briciole. Nella partita di ieri pomeriggio invece la formazione di casa – ma nella parte alta del tabellone, visto che il Cagliari non avendo un diamante a norma giocherà sempre sul campo dell’avversaria di turno – ha chiuso immediatamente la porta in faccia ai cagliaritani con 7 punti al 2°: il partente Gabriele Angioi ha affrontato 12 battitori subendo 6 valide, doppi di Sebastiano Poma e Cesare Astorri, (mettendoci anche di suo tre basi su ball). La “manifesta” è poi stata frutto, già al 5°, di un fuoricampo da tre punti di Leo Rodriguez.
La Camec la sua figura l’ha fatta a domicilio nell’anticipo di venerdì sera. Ha tenuto i campioni in carica all’1 a 4 finale con a lanciare Diego Fabiani, Luis Santana e Francesco Nardi. Tre sole valide in attacco contro Claudio Scotti e Alex Bassani hanno azzerato qualunque altra velleità parmigiana, nonostante fra queste ci sia stato un homer di Alessandro Deotto al 7°, ma a basi vuote.
A Bologna, il giorno dopo, invece Elkin Alcala, Francesco Nardi, Gabriele Casalini, Lorenzo Dallaturca non sono riusciti a far muro. L’UnipolSai ha segnato in tutti gli inning tolto il secondo. A fine 6° 9 a 0 per la squadra di Lele Frignani con i tripli di Ray Van Gurp al 1° e Julian Dreni al 7°. Ad evitare la fine anticipata dell’incontro, il doppio da 2 punti di Andrea Pasotto nella metà alta del 7°.

 

Informazioni su Mino Prati 837 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.