Godo-Ronchi pari e patta, bis per il Longbridge nel girone F

Sul diamante del “Gaspardis”, le due dirette antagoniste si spartiscono la posta in palio: 11-6 per i giuliani in garauno, 4-0 per i romagnoli nel match in notturna. Lotta serrata al Falchi dove i felsinei di Trombini vanno due volte a segno

Lauro Bassani (PhotoBass)
Gabriele Piumatti (Godo)
© Lauro Bassani (PhotoBass)

Nel girone F si registra un pari e patta nello scontro al vertice di Ronchi, quindi Godo mantiene due lunghezze di margine e grazie al 3-1 nei confronti diretti potrà vincere ‘solo’ due delle prossime quattro partite per terminare al primo posto nel girone. Ronchi avanti al pomeriggio, con Galeotti che perde la prima stagionale ed un monte romagnolo troppo corto (Focchi e Sabadini out) che deve chiudere con Galli e Marco Servidei, sprecando così l’occasione di rimontare oltre il 7-6 raggiunto all’inizio del settimo inning. Finale 11-6 per Ronchi con ben 12 rimasti in base per Godo. Storia diversa in serata, con il solito Rodriguez che concede le briciole ed i rilievi Brezzo e Piumatti a completare l’opera e dare a Godo una vittoria (4-0) probabilmente decisiva per le sorti del girone.
Lotta serrata in gara-1 al Falchi, con i due partenti (Bortolotti per il Longbridge e Perez per il Cervignano) che terminano con lo stesso rendimento (6 riprese lanciate, 7 valide) ma anche i rilievi hanno un rendimento paritario: decide il singolo di Ferini che porta a casa all’ottavo Perilli, in base su errore. Finisce 5-4 per i padroni di casa. Al pomeriggio non basta un big inning da cinque punti a Cervignano per portare a casa la vittoria: Bologna rimonta punto a punto e vince 8-6 grazie ad un walk-off con il fuoricampo da 2 punti di Gamberini al nono inning.

Classifica: Godo 7-1, Ronchi 5-3, Longbridge 3-5, Cervignano 1-7

 

Informazioni su Sandro Camerani 15 Articoli
Sandro Camerani professionista dal 1994, ha collaborato con Repubblica e Messaggero ed attualmente con Gazzetta dello sport e Corriere Romagna. Amore per il baseball sbocciato in uno dei 17 viaggi in Usa, ha gia' visitato 18 differenti ballparks della Mlb. Ha scritto due libri (america on the road e Fortitudo basket, un terzo è in uscita)