Il Nettuno Bc 1945 si guadagna la promozione in serie A1 in appena tre partite

A Modena i ragazzi di Guglielmo Trinci hanno completato lo sweep. Dopo essersi portati subito sul 4-0, i laziali hanno dovuto fare i conti con una rimonta degli emiliani che sono rimasti in partita fino al sesto turno, prima di un big-inning da sei punti. La società del patron Fortini torna in paradiso dopo due anni di purgatorio

Lauro Bassani (PhotoBass)
Giuseppe Mazzanti alza il trofeo per la vittoria del campionato
© Lauro Bassani (PhotoBass)

Il Nettuno non sbaglia un colpo e vincendo gara3 sul campo del Comcor Modena si guadagna il pass per la serie A1. La corazzata allenata da Guglielmo Trinci s’è aggiudicata la gara decisiva con un 13-3 che non lascia dubbi sulla squadra più forte in campo ma non la dice tutta sull’andamento della gara. Gli emiliani, prima di subire un big inning da sei punti al sesto inning, sono rimasti sulla scia di Mazzanti e compagni grazie all’ottimo comportamento del partente Soto Lopez.

Nella terza partita della serie, disputata sabato pomeriggio al “Due Torri”, i laziali hanno messo le cose in chiaro fin dal primo attacco, facendo capitolare due volte il partente : Paolino Ambrosino batte un singolo a destra, avanza poi in terza sull’errore di Infante sulla battuta di Peppe Mazzanti e va a casa sulla volata di sacrificio di Lozano. Mazzanti segna invece il 2-0 sulla hit di Van der Wijst, 

Nettuno va sul 4-0 al secondo tentativo. Con un out, Giordani riceve la base, va in terza sul singolo di Sellaroli e segna sulla valida di Ambrosino. Il singolo a destra di Mazzanti permette a Sellaroli, miglior battitore della regular season, di calare il poker. 

Giuseppe Mazzanti (PhotoBass)

Al cambio di campo il Modena torna in partita, approfittando di un calo di Andrea Pizziconi che subisce tre punti e altrettante valide. Campazzi apre la ripresa con un singolo a terza e arriva fino in terza sulla battuta di Tamburrini, sul quale commette un errore Sellaroli. La hit di Baraldi permette di segnare il primo punto. La bella valida di Luca Martone, dopo la base a Lorenzo Scerrato, porta Modena sul 3-4, facendo segnare Tamburrini e Baraldi. Al 4° Modena riesce ad uscire indenne da una situazione di basi cariche ed un solo eliminato. I padroni di casa riescono a mettere un freno alle potenti mazze tirreniche fino alla fine della quinta frazione. Al sesto attacco il Nettuno si scatena, costringendo alla resa il partente Soto Lopez e toccando duro il rilievo Carlos Richetti. Alla fine dell’inning si contano sei punti e cinque valide. Gara in cassaforte anche se prima delle fine gli ospiti segnano altre tre volte e portano il bottino di valide  a 15 (3/4 Mazzanti, 3/5 Ambrosino) contro le sei messe insieme dalla Comcor, cinque su Pizziconi, una su Simon e una su Pecci. I due rilievi hanno così chiuso la stagione con un record per certi versi unico: non hanno subito nemmeno un punto. 

Nettuno, dopo due anni di purgatorio nelle serie minori (nel 2019 in serie C, nel 2020 in A2) torna sul massimo palcoscenico con l’obiettivo di tornare subito protagonista.

La festa del Nettuno sul diamante di Modena (PhotoBass)

«Coroniamo una stagione che ci ha visto sempre vincenti sul campo con la promozione in SerieA1 – si legge in un post  sul profilo Facebook della società – Complimenti a staff tecnico e squadra per aver brillantemente raggiunto  l’obiettivo stagionale.  Torniamo tra le grandi del baseball italiano e già da domani iniziamo a lavorare per il 2021. Vogliamo tornare ed essere subito protagonisti.  Oggi gridiamo forte #ForzaNettuno e siamo certi che è anche il grido dei nostri tifosi e di tutta la città di Nettuno».

IL TABELLINO DI GARA3 A MODENA

•Nettuno BC 1945-Comcor Engineering Modena 3-0 (19-3, 7-4, 13-3).

Maurizio Caldarelli
Informazioni su Maurizio Caldarelli 449 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.