Holland Series, Amsterdam avanti 2-0

Dopo un rinvio per pioggia, si sono disputate domenica e lunedì le prime due sfide di finale con i Pirates vittoriosi 3-1 e 7-3. Premiato l’esterno Victor Draijer dei Pioniers Hoofddorp come MVP della regular season. Giovedì gara-3

Pim van Nes
Victor Draijer, esterno dei Pioniers Hoofddorp, premiato in Olanda come MVP della regular season 2020
© Pim van Nes

Gli Amsterdam Pirates, campioni d’Olanda in carica, si sono aggiudicati le prime due gare delle Holland Series. La prima sfida di finale sabato scorso a Rotterdam è stata rinviata per pioggia. Domenica è toccato quindi ad Amsterdam ospitare il Curacao Neptunus, mentre ieri sera si è giocato a Rotterdam il recupero di gara-uno. Due partite con la stessa, identica storia: Neptunus subito in vantaggio, i Pirates che pareggiano e vincono nelle ultime riprese. 3-1 in 9 riprese ad Amsterdam e 7-3 in 11 riprese a Rotterdam.

GARA 1 – Prima del play-ball ad Amsterdam, il dirigente della federazione KNBSB Remko de Bie ha assegnato gli awards ai migliori giocatori della stagione regolare 2020. Il “Re dei fuoricampo” della Hoofdklasse è stato Kalian Sams dei Pirates (8 homerun in 21 gare), il più veloce sulle basi Roelie Henrique sempre dei Pirates (14 base rubate su 15 tentativi) e miglior battitore Victor Draijer dei Meerlease Pioniers Hoofddorp (media battuta .500). L’esterno grazie a 42 valide in 21 gare, 24 punti battuti a casa e un fuoricampo, è stato nominato MVP della stagione. Applausi dalle due squadre in campo e dalle poche persone sulle tribune vuote, visto che il governo olandese ha vietato l’ingresso al pubblico come misura preventiva contro il coronavirus.

Prima ripresa positiva per il Neptunus grazie a Dwayne Kemp che ha battuto a casa l’americano Willy Johnson (1-0). Gara dominata dai lanciatori mancini, Jim Ploeger per i Pirates e Diego Markwell per Neptunus. Pareggio dei Pirates dopo il fuoricampo di Kalian Sams nella sesta ripresa (1-1). I rilievi Aaron de Groot e Kevin Kelly del Neptunus concedono basi e valide ai padroni di casa nell’ottavo inning (3-1). Il closer dei Pirates, Shairon Martis, salva il risultato ed uscirà come lanciatore vincente nelle ultime 2 riprese, con 1 strike-out e nessuna valida.

GARA 2 – Lunedi sera, sul terreno amico, il Neptunus Rotterdam apriva subito le segnature grazie a Shaldimar Daantji che nella seconda ripresa ha portato a casa John Polonius (1-0). Nella quarta ripresa Rotterdam raddoppia col doppio di Dashenko Riccardo sui lanci del partente Rob Cordemans. Il cambio arriva subito con il ventenne Naut Kragt che chiude senza danni. Poi tre inning per un altro giovane lanciatore di Amsterdam, Mike Groen, chi conserva lo zero. Il compagno Denzel Richardson batteva un singolo per il pareggio nella quinta ripresa (2-2). Anche dopo 9 riprese, c’è sempre parità, 3-3. Extrainning: all’undicesima ripresa, l’ex-bolognese Gilmer Lampe apriva l’attacco di Amsterdam col un doppio. Con la sua terza valida, Denzel Richardson portava Lampe e Schoop a casa per il 5-3. Gli ospiti segnano segnano ancora 2 volte e Nick Veltkamp come closer ferma l’ultimo attacco di Rotterdam. Finisce 7-3 per i Pirates.

Gara-3 è in programma giovedì 15 ottobre alle 19.30, ma il governo olandese potrebbe annunciare nuove disposizioni per limitare la diffusione del coronavirus. Stasera il premier Mark Rutte parlerà in una conferenza in diretta TV. Lo sport rischia un altro lockdown in Olanda.

 

Pim Van Nes
Informazioni su Pim Van Nes 253 Articoli
E' corrispondente dall'Olanda per Baseball.it e per Mister-Baseball.com. ma segue le vicende del baseball e softball italiano anche per i siti olandesi Honkbalsite.com e Softbalsite.com. In passato, Pim Van Nes ha collaborato con la testata "Tuttobaseball" e con le riviste olandesi "Inside" e "Honkbal en Softbal Nieuws". Nel biennio 1984-1985 ha contribuito all'Enciclopedia del Baseball di Giorgio Gandolfi e Enzo Di Gesù realizzando uno speciale di 5 pagine sulla storia del baseball in Olanda. Tra il 1982 e il 2005, ha svolto la sua attività professionale presso le Ambasciate olandesi di Parigi, Kuwait City, Cairo, Algeri, Rabat, Ankara e Dubai.