La pioggia ferma gara5 delle Italian Series. Si riprende sabato alle 20

Il duello di venerdì sera al “Falchi” è stato interrotto al quarto inning, con Bologna e San Marino sull’8-8. I Titani si sono portati sull’8-0 tra la prima e la terza ripresa, poi i campioni d’Italia si sono rifatti sotto agguantando il pareggio sotto il diluvio

FibsTV
L'entourage del San Marino chiede la sospensione della gara al quarto inning
© FibsTV

Nel baseball si può vincere, si può perdere ma può anche piovere. Ed è proprio quello che è successo venerdì sera nella quinta sfida delle Italian Baseball series, in programma al “Gianni Falchi” di Bologna. Il maltempo ha prima costretto a posticipare l’inizio dalle 20 alle 21 e successivamente alla sospensione definitiva nella parte bassa della quarta ripresa sul risultato di 8-8. 

Lauro Bassani (PhotoBass)
Il primo lancio del piccolo Manuel Landuzzi (PhotoBass)

Una sfida incredibile, iniziata con il San Marino che tra la prima e la terza ripresa ha costruito un importante vantaggio di 8-0, ma s’è visto raggiungere dall’UnipolSai Bologna tra la terza e la quarta frazione, dopo un calo di Alessandro Maestri. Sotto un autentico nubrifragio, dopo la valida di Loardi, che ha spinto a casa il settimo e l’ottavo punto dei locali, gli arbitri, contestati da dirigenti e tecnici sammarinesi per aver sospeso tardivamente la sfida, hanno mandato tutti negli spogliatoi.  Si riprenderà sabato alle 20.

San Marino ha dato l’impressione di poter ipotecare la terza vittoria della serie grazie ad un’interminabile prima ripresa, nella quale sono arrivati tre punti sul gran doppio di Maikel Caseres, che spinge a casa Pulzetti (colpito), Avagnina (base) e Angulo (scelta difesa). Prima della difesa dell’inning d’apertura il partente Matteo Bocchi (partito con qualche difficoltà) concede anche le valide a Giovanni Garbella e Reginato, ma il secondo kappa di serata su Monello manda tutti nel dugout.

Bologna, nel primo attacco, battezza Ale Maestri con il singolo del lead-off Didder, ma la difesa sammarinese evita altri guai. Al 2° Bocchi gioca solo tre battitori. Maestri si ritrova due uomini in base (Grimaudo su errore, Russo singolo), ma chiude con due fly e uno strike out, nonostante un lancio pazzo che fa avanzare i corridori.

Mattia Reginato festeggiato per il fuoricampo al 3° inning (PhotoBass)

Al 3° attacco San Marino allunga con un big-inning da cinque punti: Celli batte un doppio al centro, corre in terza sul brutto errore di Helder (quinto della serie) e va a casa sulla hit di Caseres. Dopo l’out di Garbella, Mattia Reginato, sul conto pieno, spedisce in mezzo al “Gianni Falchi” un gran fuoricampo, che convince Lele Frignani a sostituire Bocchi, dopo 78 lanci.  Matias Zotti riesce a chiudere la ripresa, ma dopo aver subito l’ottavo punto, segnato da Monello (doppio) sul singolo di Avagnina. 

Didder segna il primo punto dell’UnipolSai sul doppio di Celli (PhotoBass)

I campioni d’Italia non ci stanno a perdere e al cambio di campo mettono sul tabellone i primi due punti: Didder (in prima su errore) va a casa sul doppio di Dobboletta, il quale firma il 2-8 sulla valida di Oduber che scavalca Di Fabio e va a morire nel guanto di Avagnina. Al 4° Bologna completa l’incredibile rimonta, segnando sei punti: Maestri riempie tutti i cuscini con un solo eliminato, concedendo la base a Loardi e Dreni e colpendo Didder. Dobboletta porta a casa due punti con un gran doppio, ma s’infortuna nella corsa verso la seconda. Helder fa segnare Didder, ma Chiarini richiama in panchina il suo partente. Il rilievo Di Raffaele concede l’intenzionale a Oduber, fa eliminare Grimaudo, ma la base a Bertossi fa segnare un punto forzato, mentre la valida di Bertossi fa toccare il piatto a Helder e Oduber. Chiarini, mentre era in campo per sostituire il suo rilievo, fa presente agli arbitri che non è possibile continuare a giocare in quelle condizioni. Vento e pioggia si scatenano sul Falchi e alla quaterna non rimane che dichiarare sospesa la partita. Sabato, come detto, si proseguirà dall’8-8 con il Bologna in attacco, con Loardi in prima e  Bertossi in terza e due eliminati.

 

Gara5, UnipolSai Bologna-San Marino sosp. al 4° sull’8-8

L’intervento in campo di Mauro Mazzotti per convincere la quaterna a sospendere il match (PhotoBass)

SAN MARINO: Pulzetti 4 (2/2), Avagnina 7 (1/2, 1pbc), Celli 8 (1/3), Angulo 6 (0/2), Caseres 3 (2/3, 4pbc), Giovanni Garbella 9 (2/3), Reginato bd (2/3, 3pbc), Monello 2 (1/2), Di Fabio 5 (0/1).

UNIPOLSAI BOLOGNA: Didder 6, Dobboletta 8 (2/3, 3pbc) (Agretti), Helder 5 (1pbc), Oduber bd (1pbc), Grimaudo 3, Russo 7 (1/1) (Bertossi 0/1, 1pbc), Loardi 9 (1/2, 2pbc), Astorri 2 (0/2), Dreni 9 (0/1).

ARBITRI: Menicucci, Spera, Zannoni, Caser.

PUNTI: San Marino 305.0: 8 (9bv-2e); Bologna 002.6: 8 (7-1)

LANCIATORI: Bocchi 2.1rl-6bv-1bb-5so-5pgl, Zotti 1.2rl-3bv-2bb-2so-1pgl; Maestri 3.1rl-6bv-2bb-5so-6pgl, Di Raffaele 0.1rl-1bv-2bb-0so-1pgl

NOTE: fuoricampo di Reginato (3p. al 3°); doppio di Caseres al 1°, Celli e Monello al 3°, Dobboletta al 3°. Errori: Caseres (2°), Helder (3°), Angulo (3°). Infortunio a Dobboletta; gara sospesa nel corso del quarto inning, con due eliminati.

•Italian Baseball series: UnipolSai Bologna-San Marino 2-2 (0-10, 4-7, 1-5, 0-4). Prosecuzione gara5 Bologna-San Marino sabato alle 20; gara6 San Marino-UnipolSai Bologna, domenica 27/09 ore 19; eventuale gara7 UnipolSai Bologna-San Marino, lunedì 28/09/2020 ore 20 (a San Marino). 

Maurizio Caldarelli
Informazioni su Maurizio Caldarelli 451 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.