Coronavirus, un caso anche in Olanda

Si tratta di un giocatore dei Pioniers Hoofddorp, risultato positivo al test e ora in quarantena a casa. Annullata la doppia sfida del weekend scorso contro i Silicon Storks The Hague. Neptunus primo, ma quanta fatica contro i lanci di Stefan Iannelli

Hoofddorp Pioniers
Il coronavirus anche nel massimo campionato olandese
© Hoofddorp Pioniers

Il Covid-19 affligge anche la Hoofdklasse, il campionato olandese di baseball. Sabato scorso, Roger Kops e Mark Duursma (GM dei Meerlease Pioniers Hoofddorp) hanno deciso di cancellare le due gare contro i Silicon Storks The Hague, programmate per lo stesso giorno e la domenica alle 14. Il provvedimento è stato preso dopo un meeting interno della societa visto che il nuovo complesso di baseball e softball a Hoofddorp, oltre alla clubhouse, è frequentato da tanti giocatori, coach, dirigenti e tifosi che lì si incontrano ogni giorno. L’allerta è scattata dopo che un giocatore della seconda selezione di Pioniers è risultato positivo al test del coronavirus e è stato messo in quarantena a casa. Per evitare eventuali altri rischi di contagio durante le gare, Kops e Duursma si sono consultazione con l’Autorita per l’igiene pubblica e hanno comunicato il rinvio della doppia sfida contro gli Storks. Dopo l’anticipazione di Ronald Bouwman del sito 9innings.nl, anche il quotidiano Haarlems Dagblad ha riportato il fatto nell’edizione del lunedi aggiungendo che anche altri giocatori avevano subito chiesto di effettuare il test. Ieri sera, sul sito online dell’Haarlems Dagblad è stata pubblicata la notizia che tutti i test hanno dato esito negativo. “Siamo contentissimi, abbiamo ragionato e agito preventivamente e lo faremo anche in futuro – ha detto Roger Kops – La squadra avrebbe voluto gioccare, ma è più importante che il mondo di baseball resti sano e sicuro. Vedremo quando incontrare nuovamente i nostri avversari. Seguendo le indicazioni dell’Istituto nazionale per la salute pubblica e l’ambiente olandese RIVM salteremo la prima prossima gara di dopodomani, ma speriamo di tornare in campo sabato“.
Uno sguardo al campionato 2020. Rotterdam e Amsterdam, dopo 9 gare disputate, sono tornate in testa della classifica. Dopo aver perso al debutto stagionale, il Neptunus Rotterdam ha vinto tutte e 8 le gare in calendario. Due gare difficili per il Neptunus contro i Twins del lanciatore italo-olandese Stefan Iannelli: a Rotterdam vittoria sofferta (4-3) ma anche a Oosterhout non è stato facile per il Neptunus che, dopo essere stato fermato sul 3-3 dal ventenne Iannelli (sostituito al sesto inning con solo 3 valide concesse e 86 lanci), ha poi preso il largo vincendo 11-4. I campioni in carica degli Amsterdam Pirates hanno finora perso 2 gare contro Rotterdam e contro i Twins Oosterhout di Stefan Iannelli, autore di una performance stellare. La settimana scorsa, l’L&D Amsterdam ha vinto tre volte contro Quick Amersfoort: 10-2 in casa, 4-1 in trasferta e 15-3 ancora nel proprio stadio ad Amsterdam intitolato a Loek Loevendie. Gli Amsterdam Pirates incontreranno i Pioniers sabato e domenica.
In classifica, guida il Neptunus (8-1), seguito dai Pirates (6-3), quindi HCAW (5-3 più 1 pareggio), Pioniers (4-3), Twins (4-5), Quick (2-6 più 1 pareggio), Storks (2-5) e DSS/Kinheim (2-7).

 

Pim Van Nes
Informazioni su Pim Van Nes 248 Articoli
E' corrispondente dall'Olanda per Baseball.it e per Mister-Baseball.com. ma segue le vicende del baseball e softball italiano anche per i siti olandesi Honkbalsite.com e Softbalsite.com. In passato, Pim Van Nes ha collaborato con la testata "Tuttobaseball" e con le riviste olandesi "Inside" e "Honkbal en Softbal Nieuws". Nel biennio 1984-1985 ha contribuito all'Enciclopedia del Baseball di Giorgio Gandolfi e Enzo Di Gesù realizzando uno speciale di 5 pagine sulla storia del baseball in Olanda. Tra il 1982 e il 2005, ha svolto la sua attività professionale presso le Ambasciate olandesi di Parigi, Kuwait City, Cairo, Algeri, Rabat, Ankara e Dubai.