Bologna esce indenne dal primo big-match con Parma

Successo rotondo (5-0) per l’UnipolSai che al “Gianni Falchi” ottiene la settima vittoria consecutiva della stagione 2020 contro i ducali alla terza sconfitta. Cesare Astorri batte il quarto fuoricampo personale in campionato

FIBS (Duck Foto Press)
Matteo Bocchi
© FIBS (Duck Foto Press)

Terza sconfitta stagionale per il Parma Clima superato al “Gianni Falchi” dall’imbattuto Bologna con il risultato di 5-0. Ai ducali non è bastata la buona prova sul monte di lancio di Michele Pomponi. Inutile anche aver messo a segno una valida in più degli avversari, 5 contro 4: i campioni d’Italia si sono arroccati dietro i lanci di Bocchi e Gouvea, hanno dimostrato una maggior concretezza nei momenti decisivi del match ed hanno così incasellato la settima vittoria consecutiva del campionato.

LA CRONACA – Il Parma Clima rinuncia a Sebastiano Poma, tenuto precauzionalmente in panchina a causa di un risentimento muscolare. Guido Poma recupera Zileri e Gradali, rispettivamente designato ed esterno destro in una linea completata da Koutsoyanopulos e Desimoni. Alfinito gioca in seconda base con Giarola in terza. Nel Bologna si registra l’esordio dell’olandese Didder, schierato interbase. In assenza di Grimaudo il prima base è l’ex Loardi con il giovanissimo Gamberini designato. Sul monte di lancio va in scena il duello tutto parmigiano tra Michele Pomponi e Matteo Bocchi, prodotto del vivaio della Crocetta.

Il Parma Clima mostra di non temere i lanci “sidearm” di Bocchi ma Desimoni, singolo al centro, si ferma al primo inning in terza base dopo due battute in scelta difesa di Sambucci e Zileri. Il Bologna invece mette due punti sul tabellone già al primo attacco sfruttando un singolo di Didder e le valide di Russo (doppio a sinistra) e Dobboletta (singolo al centro). Il Parma Clima prova a reagire ma il secondo attacco viene frenato da due pregevoli giocate di Agretti in terza base, il terzo dalla perfetta assistenza del ricevitore Astorri che coglie in seconda Paolini, in prima grazie a un bunt a sorpresa. Dall’altra parte Pomponi si riprende con disinvoltura dalle incertezze iniziali e chiude secondo e terzo inning con sei eliminazioni consecutive.

I ragazzi di Guido Poma continuano a colpire la palla con grande continuità ma non riescono a mettere punti sul tabellone. Al quarto Sambucci strappa una base per ball dopo un lungo duello con Bocchi, poi Zileri lascia partire una violenta legnata che l’esterno sinistro Bertossi neutralizza con una prodezza appoggiandosi con la schiena contro i materassi.

E’ partita vera. Giarola apre il quinto attacco con un singolo al centro ma la sua azione viene vanificata da una battuta in doppio gioco di Deotto. Al cambio di campo il Bologna allunga fino al 3 a 0 senza battere valido. Bertossi riceve quattro ball, avanza in seconda su una battuta di Agretti magistralmente difesa da Alfinito, viene giudicato salvo in terza da una contestata chiamata dell’arbitro Moretto e segna grazie ad una volata di sacrificio di Didder.

Al Parma Clima rimangono solo due attacchi per riequilibrare la situazione ma il rilievo Gouvea chiude le porte alle illusioni ducali. A mettere il definitivo sigillo sul successo bolognese pensa Cesare Astorri che batte il quarto fuoricampo personale della stagione contro Francesco Nardi.

Venerdì alle 21 si giocherà la rivincita al “Nino Cavalli” di Parma.