E’ partita la Serie del Caribe

Nella prima giornata vittorie per Venezuela, Repubblica Dominicana e Puerto Rico

MB Sports/Serie del Caribe
Yunesky Maya
© MB Sports/Serie del Caribe

E’ iniziata ieri, allo stadio Hiram Bithorn di San Juan, la Serie del Caribe, il Torneo fra le vincenti le rispettive leghe invernali. Quest’anno partecipano per il Venezuela (LVBP) i Cardenales de Lara, per la Repubblica Dominicana (LIDOM) i Toros dell’Este, per Puerto Rico (LBPRC) i Cangrejeros de Santurce, per il Messico (LMP) i Tomateros de Culiacan, per la Colombia (LCBP) i Vaqueros de Monteria, per Panama (LBPP) gli Astronautas de Chiriqui. Manca Cuba (Matanzas), originariamente invitata, per problemi burocratico/economici legati ai visti di ingresso a Puerto Rico.

Nell’incontro d’apertura la Colombia di Pipe Urueta (che ha alle viste la possibilità di prendere il posto, quanto meno provvisoriamente, di Alex Cora alla guida dei Boston Red Sox), ha rovinato tutto col suo settimo inning in difesa. Vinceva 3 a 0, ha subito 6 punti in una ripresa, e ha perso 6 a 4 col Venezuela. Tre basi ball ed altrettante valide, con in chiusura un doppio da 2 punti di Osman Marval (2 su 4), fra Sugar Ray Marimon (0.0) e Ronald Ramirez (0.1) hanno deciso l’incontro

La Dominicana ha vinto col Messico 2 a 1 con i 2 punti decisivi al 3°, contro Manny Banelos. Con un out, e Peter O’Brien in base gratis, un doppio di Abraham Almonte ha dato l’1 a 0 e un singolo di Diego Goris il raddoppio. L’ottimo lavoro sul monte dei Toros di Yunesky Maya, Tim Peterson, Wirfim Obispo e Jumbo Diaz (tre valide concesse in tutto) non hanno lasciato possibilità ai messicani, che hanno trovato la loro unica segnatura al 9° su Ramon E. Ramirez.

Al Puerto Rico invece ci sono voluti i supplementari per battere il Panama, campione in carica, per 3 a 2. Gli Astronautas i loro tre punti li hanno siglati tutti al 6°. Sullo 0 a 1 (singoli di Roberto Pena, Jack Lopez e Ivan De Jesus, volata di sacrificio di Vimael Machin), un doppio Carlos Quiroz e i singoli di Rodrigo Vigil e Eduardo Thomas portano all’1 a 3. Subito i Cangrejeros però accorciano nella metà bassa dello stesso inning su valida ancora di Jack Lopez (3 su 5) e pareggiano al 7°: doppio Vimael Machin, base a Emmanuel Rivera, errore del pitcher Carlos Diaz sul bunt di David Vidal, base ball Henry Ramos. Poi a prevalere sono i lanciatori: Brady Hagens, Nicholas Padilla e Fernando Cruz per Porto Rico, Diego Moreno e Tyler Wilson per Panama. Ma al tie break del 10° dopo tre facili eliminazioni di fila, una smorzata e una volata (di Johnathan Morales) bastano ai “boriquas”.

Il calendario completo
Mino Prati
Informazioni su Mino Prati 781 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.