Harakiri di Israele con la Cechia

Grazie a Marek Minarik sul monte e a un inning da sei punti in attacco è arrivata la prima sconfitta anche di quella che era la capolista solitaria al Torneo di Qualificazione Olimpica di Bologna e Parma

WBSC
Marek Minarik
© WBSC

Un suicidio dello staff tecnico israeliano guidato da Eric Holtz e la Cechia può dire di averci provato a tenere aperti i giochi. Lo ha fatto con un Marek Minarik quasi strepitoso sul monte, con i suoi 111 lanci in 6 riprese e 2 terzi, con 10 strikeout. E a supporto, per le ultime 7 eliminazioni, Schneider prelevato direttamente dall’interbase.
Ai mediorientali è toccata così la prima sconfitta del torneo di Qualificazione Olimpica – che magari non pregiudicherà la loro qualificazione per Tokio 2020 – per 4 a 7, praticamente tutto frutto di un inning, il quinto, da sei punti subiti.

WBSC
Martin Cervenka (foto WBSC)

Un vero e proprio harakiri della fino a ieri imbattuta Israele, che sul 2 a 1 a favore a fine quarto – solo homer di Hajma nella ripresa d’apertura, fuoricampo da 2 di Valencia al 4° – ha lasciato il rilievo Bleich (in pedana dopo i due inning del partente Sharabi) a subire. Dopo un singolo di Cervinka da primo del turno e un bunt di Hajtmar, le valide senza out in mezzo di Schneider (2 a 2), Heijma, il fuoricampo da 3 di Cervenka, la base concessa a Cech, prima della visita. Quindi, dopo la seconda eliminazione su Muzik, due doppi di Malik (2-6) e Daniel Vavruska (2-7). Lì finalmente il cambio, a frittata fatta. Solo colpa, guardando a quel che poi ha fatto dalla pedana Wanger sull’attacco della Repubblica Ceca: 4.1 lanciate, 5 eliminazioni al piatto, una valida concessa su smorzata a Hajtmar all’8°, e altri due soli arrivi in base, uno per ball e l’altro per errore suo. Solo che Israele di quei 5 punti di svantaggio a metà 6° ne è riuscita a recuperare solo 2: uno con l’aiuto di un errore di Cervinka al 5° e uno con due singoli di Rickels e Rosenbaum al 6°.

Il tabellino

Mino Prati
Informazioni su Mino Prati 742 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.