La Spagna la spunta all’extra-inning e vola in semifinale

Battuta 4-5 una Repubblica Ceca mai doma in una delle partite più belle dell’Europeo

baseballsoftball.tv
Blake Ochoa si appresta a battere il walkoff single della partita
© baseballsoftball.tv

La proverbiale garra (grinta) degli spagnoli ha la meglio sui cechi in una partita tiratissima. I partenti sono Carlos Sierra per la Spagna e Radim Chroust per la Repubblica Ceca. I primi a passare in vantaggio sono gli spagnoli alsecondo inning, mettendo a segno quattro singoli (Ustáriz, Galván, Ochoa, Leo Rodríguez) che fruttano i primi due punti, mentre sull’altro fronte la difesa iberica riesce fino al quarto inning a tenere a bada l’attacco slavo nonostante le prime incertezze di Sierra (bel doppio gioco difensivo spagnolo al secondo inning).

Ma al quinto i cechi raggiungono e sorpassano i rivali. Prima un fuoricampo da due punti del leadoff Schneider obbliga il manager spagnolo Luis Sojo a sostituire Sierra (4 battute valide, 4 basi su balls e 4 strike outs per lui). Poi sul rilievo Andrés Pérez i singoli di Hejma e Muzik producono il punto del vantaggio.

La risposta delle Furie Rosse è immediata. Nella parte bassa del quinto inning il controsorpasso è affidato alla mazza del “nettunese” Ustáriz che porta a casa anche Angulo, arrivato a sua volta in base per quattro balls: 4-3 per la Spagna, e per la Repubblica Ceca sale sul monte il rilievo Lukas Hlouch.

Per il pareggio ceco bisogna attendere il settimo inning: ci pensa Hejma con un solo homer oltre la parte destra della recinzione. Pérez è toccato duro e dopo il singolo di Cervenka scende dal monte (4 bv e 1 base su ball e nessuno strikeout in due inning lanciati) per lasciare il posto a Rheiner Cruz (che chiuderà con tre innings lanciati, una sola valida concessa, 5 k e nessuna base su ball).

La partita rimane in parità alla fine dei nove inning regolamentari nonostante il movimento sulle basi messo in atto dalle due squadre con una certa varietà di giocate: bunt a sorpresa, bunt di sacrificio, tentativi di hit and run e  basi rubate.

Si arriva all’extra-inning e sul monte è il momento di Antonio Noguera. I cechi schierano come corridori Cervenka in seconda e Cech in prima, e sul bunt di Muzik la difesa spagnola fa l’eliminato in terza in una chiamata arbitrale non chiarissima. Poi Noguera chiude con due K su Junec e Zyma.

Tocca agli spagnoli, che devono affrontare il closer Martin Schneider. Angulo in seconda , Ustáriz in prima e la situazione si ripete: bunt di Galván, e la difesa slava tenta preferisce effettuare l’eliminazione in prima. La scontata base intenzionale a Jesús Martínez riempie le basi, ma sulla rimbalzante di yancarlo Franco Angulo viene chiamato out a casa base dall’arbitro Taurelli, provocando le proteste del manager spagnolo. Ma le disccussioni finiscono lì, anche perché con due out e di nuovo le basi cariche ci pensa Blake Balboa con un singolo all’esterno destro a battere a casa il punto del 5-4.

Insomma, la solita Spagna, un po’ incerta sul monte, stavolta impeccabile in difesa, ma con la volontà di giocarsela fino alla fine. Domani gli spagnoli troveranno l’Olanda in semifinale.

REPUBBLICA CECA
Schneider ss, Hejma cf, Cervenka c, Cech dh, Muzik lf, Junec 1b, Zyma 3b, Heimat rf, Hajtmar 2b
SPAGNA
Beltré cf, Bethencourt ss, Angulo 2b, Ustáriz 1b, Galván lf, J. Martínez dh, Franco rf, Ochoa c, Rodríguez 3b
REP. CECA 000 030 100 0  R  4  H   9  E 0
SPAGNA     020 020 000 1  R  5  H  11 E 0

Fuoricampo: Schneider, Hjna, Ustáriz
Doppi: Martínez (Spagna)

Luigi Giuliani
Informazioni su Luigi Giuliani 101 Articoli
Un vita spezzata in tre: venticinque anni a Roma (lanciatore e ricevitore in serie C), venticinque anni in Spagna (con il Sant Andreu, il Barcelona e il Sabadell, squadra di cui è stato anche tecnico, e come docente di Letteratura Comparata presso le università Autónoma de Barcelona e Extremadura), per approdare poi in terra umbra (come professore associato di Letteratura Spagnola presso l'Università di Perugia). Due grandi passioni: il baseball e la letteratura (se avesse scelto il calcio e l'odontoiatria adesso sarebbe ricco, ma è molto meglio così...).