Europei: l’Olanda ribalta il Belgio (17-2)

Al vantaggio iniziale dei fiamminghi rispondono gli orange con 5 riprese in cui fanno fuoco e fiamme: 20 valide, 8 fuoricampo di cui 2 firmati da Clementina. Vince Yntema. Il Belgio va fuori, l’Olanda attende Spagna o Repubblica Ceca

KNBSB
La Nazionale olandese celebra la vittoria agli Europei
© KNBSB

Bastano 103 minuti all’Olanda per sbaragliare la concorrenza del Belgio e proseguire il suo percorso, quinta vittoria di fila dopo la scivolone iniziale con la Repubblica Ceca, nella fase finale dell’Europeo. Pesantissimo il divario tra gli orange e i fiamminghi. Un 17-2 in cinque riprese senza se e senza ma, frutto di 20 valide. E una pioggia di fuoricampo (8) di cui due partiti dalla mazza di Clementina, il più “caldo” nel box offensivo olandese. Insomma, un Belgio senza scampo.

Eppure, oggi a Bonn, era stato proprio il line-up di Sven Hendrickx a regalare l’illusione di vittoria all’inizio del match mettendo in affanno il partente dei tulipani Orlando Yntema: doppio di Reina, singolo di Benjamin Dille (un ex della Hoofdklasse, per oltre 10 anni con il Neptunus Rotterdam), un errore, un lancio pazzo e Belgio avanti 2-0.

Neanche il tempo del cambio campo e la reazione dell’Olanda arriva tempestiva: Daal e Bernardina singolo-singolo, Smith fuoricampo, Rifaela lo imita (sesto homerun nel torneo continentale), Clementina non vuole essere da meno e scaraventa la palla oltre il limite al centro, Kemp singolo. Totale 5 punti, 6 valide e il belga Driessens che ha già ricevuto una visita sul mound.

Seconda ripresa Olanda, un punto. Terza ripresa, ne arrivano altri due con fuoricampo di Sams e Polonius che sigla l’8-2. Entra Voets sul mound belga ma la solfa è sempre la stessa. L’Olanda aggiunge altri 2 punti nel paniere al quarto inning grazie al secondo fuoricampo del giorno di Clementina (10-2).

Al quinto inning cala il sipario con un settebello di punti scaturito da 6 valide tra cui spiccano i 3 fuoricampo di Daal, Bernardina (4 su 4) e Ricardo. Il Belgio cambia Voets con Reovens per cercare di arginare l’irrefrenabile attacco dell’Olanda. Il vantaggio è incolmabile, il Belgio si arrende con il solo Reina “spina nel fianco” di Yntema vincente (2 delle 3 valide totali portano la sua firma).

Tutto facile, oggi, per l’Olanda. In quattro, Smith, Rifaela, Clemtina e Ricardo, hanno prodotto 12 dei 17 punti complessivi. Tutto ha girato al meglio contro un Belgio – brutta copia della squadra che aveva vinto con Austria e Croazia – pressochè inesistente, eccetto lo spunto iniziale.

Il futuro orange è legato al match odierno di Soligen. L’Olanda giocherà infatti domani alle 15 a Bonn contro la vincente di Spagna-Repubblica Ceca.

 

 

Filippo Fantasia
Informazioni su Filippo Fantasia 636 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, si occupa di sport USA e in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale come Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali. Dal 1992 collabora con Il Giornale, in precedenza ha scritto per Tuttosport, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Corriere di Rimini, Guerin Sportivo, Play-off, Newsport, Baseball International, Sport Usa, Tuttobaseball. In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 ha curato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.