Macerata fa il colpaccio a Bollate e conquista la semifinale

I ragazzi di Francesco Aluffi s’impongono in garatre con un attacco da 24 valide. Sabato prossimo inizia la sfida con Nettuno Due. Nell’altro duello Ronchi se la vedrà con Collecchio

PhotoBass
Una scivolata di Jesus Carrera dell'Hotsand Macerata
© PhotoBass

Macerata, Ronchi dei Legionari, Collecchio e Nettuno 2. La serie A2 ha scelto le quattro formazioni che dal prossimo settimana daranno vita alle semifinali promozione. La sorpresa dei quarti di finale è sicuramente l’Hotsand Macerata, formazione comunque già indicata tra le favorite per il salto di categoria, che ha eliminato il Bollate dalla volata per l’A1 grazie ad una strepitosa garatre, nella quale i ragazzi di Francesco Aluffi hanno messo a segno qualcosa come 24 valide (5/6 Batista, 4/6 Serrani, 4/6 Luciani, con 3 pbc a testa; fuoricampo di Carrera)  in una partita dominata dai battitori e che ha visto come vincente Jimenez. i marchigiani hanno iniziato la trasferta con uno shutout (al 2° erano già avanti 5-0) grazie anche alla bella prestazione del lanciatore Fracchiolla (3bv-7so). Riscatto del Bollate in garadue al 9° inning con cinque punti: lombardi avanti e sorpasso del Macerata al 6°. Il big inning locale all’ultimo assalto ha portato poi le due squadre alla bella.

Nel prossimo fine settimana Macerata (che avrà il vantaggio di giocare in casa l’eventuale quinta partita) sarà di scena a Nettuno. I laziali di Alberto D’Auria si sono sbarazzati in due incontri del Bolzano. In gara1 i nettunesi hanno praticamente chiuso i conti al 6° con un attacco da sei punti. Al resto hanno pensato i lanciatori Bulfone (1bv in 6 rl) e Ricci (0bv-3rl) che hanno messo la museruola agli altoatesini. Il line-up laziale ha invece chiuso con 11 valide (3/5 Giuseppe Sellaroli). In garadue il Nettuno ha schierato sul monte Marchese e Gonzales, mentre Bolzano si è affidato a Troisi. I tirrenici si sono portati sul 4-0 al 2° e non hanno avuto difficoltà ad arrivare fino in fondo nonostante le otto valide ospiti.

Le Pantere di Ronchi dei Legionari hanno superato il primo turno dei playoff con due shutout. In garauno Bertoldi (5bv-8so) ha tenuto sotto controllo i battitori degli Athletics Bologna, mentre il line-up goriziano ha prodotto 12 valide (4/5 Matteo Pizzolini, 3/5 Furlan, 2/4 Fagnoni). Appassionante garadue, caratterizzata dal duello tra Floranus (3bv-11so) e Maggi (3bv-6so). La gara, che ha visto uscire vincente Marco Pizzolini, si è decisa solo all’undicesimo inning con un doppio da due punti di Fallacara. 

Ronchi sfiderà in semifinale il Camec Collecchio, che ha risolto in due match la pratica con i Grizzlies Torino. Nella prima partita i piemontesi sono stati in corsa fino alla parte alta del 6° (il punteggio era ancora sul 3-3), poi gli emiliani hanno cambiato il volto alla gara segnando tre punti al cambio campo e 5 nell’attacco successivo. Quindici le valide per i ragazzi di Marcello Saccatrdi.  Garadue è filata via liscia per otto inning: i locali hanno toccato con continuità i lanci di Campagna (8bv in 4rl) portandosi subito avanti, mentre Alejandro Rodriguez per sette inning (2bv-16so) ha lasciato le briciole ai Grizzlies. Nell’ultimo attacco, però, i piemontesi si sono fatti minacciosi segnando cinque punti sul rilievo Orta che è riuscito comunque a portare in fondo la vittoria qualificazione. 

I risultati dei quarti di finale

Bollate-Hotsand Macerata 0-10, 6-2, 11-19

NBP Ronchi dei Legionari-Athletics Bologna 9-0, 2-0 (11°)

Camec Collecchio-Grizzlies Torino 12-4, 8-5

Nettuno2-Bolzano 11-1, 6-2

Il programma delle semifinali (7-8 settembre; 14-15 settembre)

Hotsand Macerata-Nettuno2

NBP Ronchi dei Legionari-Camec Collecchio

Maurizio Caldarelli
Informazioni su Maurizio Caldarelli 353 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.