Marval–Rivero, l’accoppiata vincente

Garauno della finale scudetto va all’Unipolsai, in svantaggio col San Marino su un solo homer del lead off Giordani e portata alla vittoria dal 3 su 4 di Marval e dalla freddezza di Fuzzi

Lauro Bassani - PhotoBass
Osman Marval
© Lauro Bassani - PhotoBass

Garauno della serie scudetto 2019 se l’è messa in tasca l’Unipolsai, che alla fine è riuscita a prevalere sul San Marino, col risultato di 3 a 1.
Perakslis contro Quevedo, a lanciare, la squadra di Chiarini aveva dato all’inizio l’impressione di potercela fare, partendo sparata con un fuoricampo del lead off Giordani al quinto lancio della partita. L’attacco ospite, all’inizio, ha battuto di più e sopratutto il loro partente, per un bel po’, era riuscito fare tutto con meno lanci. Perakslis invece andava di strikeout: per la cronaca 6 nelle prime quattro riprese, 10 a fine 6°.
Sull’1 a 0, una prodezza all’interbase di Polonius al 2° su Epifano e un out a casa Nosti-Marval-Paz su Romero l’inning successivo hanno tenuto i bolognesi attaccati all’avversaria. Una vera occasione buttata, la seconda, per il San Marino che così ha visto l’Unipolsai pareggiare al 4°, col trio Polonius Marval (due valide) Vaglio (volata di sacrificio). I “Titani” si sono salvati con un doppio gioco Di Fabio-Rondon-Flores al 5°, salvo offrire poco dopo il vantaggio sul classico piatto d’argento ai padroni di casa.
Un doppio concesso a Marval è stato quello che ha portato al cambio di Quevedo con Perez che, dopo l’intenzionale a Vaglio, al primo lancio ha subìto un singolo da Paz. Basi piene. Monte a Simone. Seconda eliminazione al piatto su Grimaudo. Fuori Agretti (2 su 2) e dentro Fuzzi come designato. Un Fuzzi freddo e capace di aspettare, sul conto pieno, il quarto ball del 2 a 1 automatico.
Altre due basi gratuite, seguite da un singolo di Marval (3 su 4) al primo lancio del neo entrato Baez (16 lanci per finire l’incontro) al 7° hanno portati al 3 a 1 definitivo. Il San Marino ha messo in base i corridori del potenziale pareggio all’8°, su un Gouvea che dopo tre uomini lasciati al piatto di seguito la ripresa prima è stato a un passo dal rovinare tutto, ma a risolvere per l’Unipolsai è stato Rivero con quattro out filati, tre a suon di strike, il tutto in 12 lanci.

Il tabellino

Mino Prati
Informazioni su Mino Prati 744 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.