L’Unipolsai annulla il primo match ball

Un buon Habeck non basta al Parma Clima in gara-tre. Vince Perakslis sul monte grazie a Marval e ai fuoricampo di Polonius Leonora e Grimaudo

Lorenzo Bellocchio - Fortitudo Baseball
Osman Marval
© Lorenzo Bellocchio - Fortitudo Baseball

L’Unipolsai si impone 9 a 3 al “Nino Cavalli” e annulla, in trasferta il primo match ball del Parma Clima, che era tornato da Bologna con due vittorie nelle prime due partite della serie di semifinale.
Fin quando Habeck sul monte ha avuto benzina i padroni di casa hanno retto il paragone, giocando alla pari pari. Il partente ducale è andato via di “kappa”, sette nelle sei riprese lanciate; Perakslis, sull’altro versante, ha tenuto basso il numero delle valide, una nei primi quattro inning, ma sopratutto senza ricorrere a un numero elevato di lanci. Forse questo è ciò che ha fatto la differenza.
L’Unipolsai era andata sul 2 a 0 a favore, con Ferrini (valida) a casa base al 1° su errore dell’esterno centro parmigiano, Sebastiano Poma, e il solo homer di Polonius al 3°. Poi per Parma ha giocato la difesa – con citazione per Sambucci e Koutsoyanopulos – cosa che ha permesso ai gialloblù prima di dimezzare le distanze e dopo di pareggiare. Sul calo di Perakslis, attorno 50 lanci, il doppio di Paolini e il singolo di Grasso, in successione, hanno portato al 5° all’1 a 2. E i due singoli di Poma e Mercuri, con Zileri in base perché colpito, più la volata di sacrificio di Scalera, al 2 a 2 al 6°, con Ferrini che con una gran presa su Paolini evita danni maggiori ai bolognesi.
Due pari, ma Habeck è a 107 lanci e Perakslis a 77. Appunto, la differenza. Infatti l’ingresso a lanciare di Ribeiro per il Clima ha cambiato la faccia dell’incontro. Con due eliminati, singolo di Polonius (3 su 5 per lui) e doppio di Marval per il vantaggio dell’Unipolsai. Fuoricampo da due di Leonora: 2 a 5.
Al 9° poi i biancoblù di Frignani si mettono definitivamente fuori portata. Singolo di Polonius, smorzata valida di Leonora (su cui l’esterno dell’Unipolsai si è infortunato), dopo una palla mancata, più o meno l’equivalente di una doppia rubata con Polonius a segnare il 2 a 6. Base a Vaglio, homer da 3 di Grimaudo: 9 a 2 e possibilità per un Brolo Gouvea, non in una delle sue serate migliori, di non aver problemi a portare alla fine la vittoria. Diventata per 9 a 3, con le battute di Paolini (3 su 4) Gradali (doppio) e Koutsoyanopulos (volata di sacrificio).
Gara-quattro questa sera, ancora a Parma, con Scotti partente per Bologna e, probabilmente, di nuovo Mattia Aldeghieri per Parma.

Il tabellino

Mino Prati
Informazioni su Mino Prati 719 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.