Rotterdam e Amsterdam, occhio a quelle due

Il Curacao Neptunus guida il campionato olandese con 19 vittorie su 21 gare, dietro i Pirates L&D Amsterdam con 16 successi. Entrambe marciano spedite verso la Coppa Campioni in scena tra 2 settimane. E Rotterdam ingaggia Willie Coco Johnson

RTV Rijnmond
Ronald Jaarsma, manager del Curacao Neptunus
© RTV Rijnmond

21 gare già disputate nella Hoofdklasse e la situazione in testa è già delineata. I campioni in carica del Curacao Neptunus di Rotterdam si ritrovano leader della classifica con ben 19 vittorie, inseguiti dai Pirates dell’L&D Amsterdam a tre lunghezze con 5 sconfitte. Per i due spot dei play-off sono in corsa Meerlease Hoofddorp Pioniers (9 sconfitte), HCAW Bussum (10) e Quick Amersfoort (11 sconfitte). In ritardo i Glaskoning Twins di Oosterhout e DSS Haarlem rispettivamente con 13 e 14 sconfitte su 21 gare disputate. Ormai compromessa la stagione dei Silicon Storks de L’Aja con 18 sconfitte totali.

Per la Coppa dei Campioni di inizio Giugno, arriveranno quindi a Bologna le due squadre olandesi più in forma ovvero Rotterdam e Amsterdam, seconda e prima città più popolosa del paese. Un anno fa, nel proprio stadio, il Neptunus superò l’ambizioso Rimini nella finale europea, poche ore dopo cadde la T&A San Marino contro L&D Amsterdam nella gara che decideva la retrocessione. Padrona di casa per l’edizione 2019 sarà l’UnipolSai Bologna, che un anno fa fu sconfitta dal Neptunus 5-4 nel girone di qualificazione e dal Rimini 2-1 in semifinale.

I migliori lanciatori partenti del Neptunus sono gli imbattuti Diegomar Markwell (7 vittorie personali) e Orlando Yntema (5 vittorie personali) nonchè il 23enne talento emergente Misha Harcksen (5-1) autore di uno storico perfect game. Sul monte di Amsterdam gli assi sono Rob Cordemans (3-1) e Kevin Heijstek (3-1), seguiti in rotazione da Jim Ploeger (5-2). In battuta da temere sono i tre migliori del Neptunus: Shaldimar Daantji media .384, Gianison Boekhoudt media .375 e Dudley Leonora media .350. Amsterdam sfoggia l’ex-bolognese Gilmer Lampe media .342, Kenny Berkenbosch media .321 e Denzel Richardson media .315.

Per la Coppa Campioni, il Curacao Neptunus ha ingaggiato lo statunitense Willie Coco Johnson, 28enne esterno, proveniente dagli Ottawa Champions in CanAm League. L’anno scorso batteva .241 nelle 71 gare disputate compresi 5 fuoricampo. Il detentore della Coppa 2018 si sta preparando intensamente all’appuntamento e il manager Ronald Jaarsma lo scorso weekend è giunto in Italia per osservare il suo primo avversario del torneo, il Parma Clima impegnato allo Steno Borghese contro il Nettuno City (ospite allo stadio di Simone Pillisio e Orlando Garbella).

 

Pim Van Nes
Informazioni su Pim Van Nes 231 Articoli
E' corrispondente dall'Olanda per Baseball.it e per Mister-Baseball.com. ma segue le vicende del baseball e softball italiano anche per i siti olandesi Honkbalsite.com e Softbalsite.com. In passato, Pim Van Nes ha collaborato con la testata "Tuttobaseball" e con le riviste olandesi "Inside" e "Honkbal en Softbal Nieuws". Nel biennio 1984-1985 ha contribuito all'Enciclopedia del Baseball di Giorgio Gandolfi e Enzo Di Gesù realizzando uno speciale di 5 pagine sulla storia del baseball in Olanda. Tra il 1982 e il 2005, ha svolto la sua attività professionale presso le Ambasciate olandesi di Parigi, Kuwait City, Cairo, Algeri, Rabat, Ankara e Dubai.