Ai nastri di partenza il campionato di serie A2: in 24 per un posto in A1

Il torneo che scatta tra sabato e domenica presenta alcune novità rispetto al passato, a partire dal team di Cervignano. Grizzlies Torino, Ronchi dei Legionari, Collecchio e Macerata le favorite

La formazione 2019 dell'HotSand Macerata

Si alza il sipario sabato sul campionato di serie A2. Ventiquattro, come di consueto, le formazioni al via suddivise in quattro gironi da sei. Le prime due di ogni raggruppamento parteciperanno ai playoff, che garantiranno la promozione in serie A1 solo alla prima classificata. La novità rispetto al passato è rappresentata dai playout, riservati alla quinta e alla sesta di ogni girone. Due le formazioni che retrocederanno in serie B.

Il torneo cadetto ai nastri di partenza presenta alcune storiche novità rispetto alle ultime stagioni: Sultan di Cervignano in Friuli, Lupi Roma, Fiorentina, Pianorese, Settimo Torinese, Longbridge. Non si sono iscritti invece i Rams Viterbo e i Redskins Imola, quest’ultimi dopo aver rinunciato alla promozione nella massima serie.

A contendersi il salto di categoria saranno alcune formazioni che lo scorso anno non sono riuscite ad approfittare delle quattro promozioni in A1 e che riproveranno, con una stagione di esperienza in più, a vincere il campionato.

Nel girone A si sono mossi bene sul mercato i Grizzlies Torino 48, che si sono messi nelle sapienti mani di Pierpaolo Illuminati. «La serie A1 in due o tre stagioni». È l’obiettivo dei piemontesi, risultato finale di un progetto intrapreso ormai da qualche tempo dal sodalizio del presidente Alberto Gallo e del vicepresidente Orlando Vegni, sempre più strutturato a livello societario, in crescita a livello tecnico di prima squadra e settore giovanile. «La squadra è di ottimo livello per l’A2 – dice Illuminati – e puntiamo ai playoff; confermare il risultato della passata stagione – l’approdo in finale promozione – non sarà semplice e non è neppure la priorità, ma naturalmente ci proveremo».

Il roster del Senago Milano United

I Grizzlies, che hanno ingaggiato Fabrizio Lo Giudice da Bollate, Andrea Campagna da Latina, oltre a Lorenzo Maggiolo e Matteo Oldano, dovranno ovviamente fare i conti con il Bollate, il Senago di Sheldon, ma anche con il Cus Brescia di Danny Gorrin che ha scelto il lanciatori Javier Fandino. Il Cagliari di Walter Angioi e la matricola Settimo puntano alla salvezza.

La squadra da battere nel gruppo B sembra il Ronchi dei Legionari. Le Pantere del manager Alberto Furlani si sono rinforzate con il ritorno di Andrea Berini dal Padova e con il lanciatore antillano, in prestito dal Bologna, Wendell Floranus. Confermato sul monte Francesco Nardi. Incerta la lotta per la seconda piazza.

Alejandro Rodriguez lanciatore venezuelano-spagnolo del Collecchio

Collecchio e Macerata sulla carta sono le formazioni più attrezzate nel girone C. Gli emiliani, che per la terza stagione saranno guidati da “Meo” Saccardi, hanno ingaggiato il lanciatore ventiduenne venezuelano-spagnolo Alejandro Rodriguez, hanno avuto in prestito dal Parma il 29enne interno Davide Benetti e hanno inserito in pianta stabile alcune promesse: Leonardo Alfieri, Emanuele Bellini e Alessio Mazza. L’Hotsand Macerata, vincitore della regular season nel 2018, ha un nuovo allenatore, Francesco Aluffi e sul mercato, insieme alla conferma di Javier Lopez, ha pescato l’utility Roberto Bess Diaz e il lanciatore Michele Quattrini, 22 anni, ex Potenza Picena. Si è mosso bene anche l’Oltretorrente di Daniele Saccò, che ha prelevato i lanciatori Stefano Censi, dal Parma di A1, e Alexander Viloria, dallo Junior Parma. Arrivati anche Andrea Gandolfi dal Collecchio e gli olandesi Zaino Henriquez e Nelmerson Angela. 

Nel girone D ha fatto buoni acquisti il Bologna Athletics, che ha messo nel roster il cubano Arley Sanchez (lanciatore ex Industriales L’Avana) e Gabriel Dell’Agnese. Buoni affari ha fatto anche la Fiorentina di Walter Fedi: Marco Valsecchi, Samuele Reggioli e Tommaso Gozzini dal Padule, oltre agli ex Padova Giuseppe Sciacca e Roberto Canache e l’ex Godo Paolo Tanesini. In rosa anche l’azzurrino under 18 Carlos Urquiola. Il Nettuno 2 di Alberto D’Auria avrà sul monte Marco Costantini. Rivoluzione nel Grosseto. Il manager Stefano Cappuccini ha confermato Yancarlos Santiago e ha ingaggiato Gabriele Quattrini e il nazionale francese Franklin De La Rosa. Per sopperire alle molte partenze i toscani hanno pescato a piene mani dal vivaio delle giovanili del Bsc 1952 e dello Junior Grosseto. Attenzione all’entusiasmo di Lupi Roma e Nuova Pianorese.

LE DATE.  Il campionato che prende il via sabato chiuderà la regular season il 27 luglio. I quarti di finale (al meglio dei tre incontri) scatteranno il 31 agosto; le semifinali (al meglio di cinque) il 7 settembre; la finale (al meglio di cinque) si consumerà il 21, 28 ed eventualmente il 29 settembre.

I due turni di playout sono in calendario il 7-14 settembre e 21-28,29 settembre.

IL PROGRAMMA DEL 1° TURNO. Gir. A: Bc Settimo – Grizzlies Torino; Cagliari – Bollate; Ecotherm Cus Brescia – Senago Milano United. 

Gir. B: Sultan Allestimenti Navali Cervignano – Toselli Yankees BSC; Tecnovap Verona – Bolzano Baseball; New Black Panthers – Longbridge 2000. 

Gir. C: Ciemme Oltretorrente – Comcor Modena; Hotsand Macerata – Papalini Pesaro; Camec Collecchio – Fontana Ermes Sala Baganza. 

Gir. D: Firenzeviolasupersport – Lupi Roma; Athletics Bologna – Nuova Pianorese; Nettuno2 – JR Grosseto.

Maurizio Caldarelli
Informazioni su Maurizio Caldarelli 419 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.

Commenta per primo

Lascia un commento