Torna a casa Alex

Finalmente Bassani di nuovo con la Fortitudo dopo Novara e la consacrazione al top in quel di Rimini l’anno scorso

Lauro Bassani - PhotoBass
Alex Bassani
© Lauro Bassani - PhotoBass

Finalmente Alex Bassani torna al Falchi. La UnipolSai ha infatti annunciato l’accordo col ventottenne imolese che nel 2013 esordì nel massimo campionato italiano di baseball proprio con la Fortitudo, che ne detiene il cartellino. Torna da giocatore completo e maturo, esperto pur ancora nella gioventù sportiva che può vantare un classe ’90, che nelle ultime stagioni ha dimostrato di essere uno dei migliori lanciatori di formazione italiana anche con la maglia della nazionale. Oltre a disimpegnarsi ad ottimi livelli anche in battuta e nei ruoli di interno in difesa.
Alex infatti, nella prima parte di carriera, è prevalentemente battitore e position player, disputando alcuni campionati di serie B nelle fila degli Imola Redskins, dal 2008 al 2010. Nel 2011 entra nel giro della Fortitudo, negli anni della “franchigia” e nel 2011 e 2012 veste la divisa del Castenaso in IBL-2 dove si cimenta anche sul mound (5 gare da rilievo: 4 vittorie e una salvezza). Nel 2013 viene aggregato alla prima squadra, con esordio in IBL-1 con tre brevi apparizioni agli ordini di Marco Nanni. Sono invece 9 le presenze a Rovigo, nuovo partner dei biancoblù (4 sulla collinetta, chiuse con 2 sconfitte, una salvezza).
Nel 2014 Bassani si trasferisce a Godo per disputare due stagioni IBL da lanciatore. Sono determinanti per la sua crescita nel ruolo. Il primo anno gioca 10 incontri, chiudendo con 5.19 di media PGL, una vittoria e 2 sconfitte in 17.1 riprese lanciate. Nel 2015 le gare sono 12 per 12.2 IP, ma arrivano 2 successi e 2 salvezze a fronte di una sola sconfitta, per una media PGL di 3.55.
Nel 2016 approda al Novara dove avviene la consacrazione. Torna a vestire i doppi panni di battitore/difensore e lanciatore, con risultati eccellenti. Nella prima stagione è il miglior battitore dei piemontesi sia come media (.259) che come RBI (11), ma anche un perno del monte di lancio, con 11 gare disputate, 6 delle quali da partente, per un totale di 45 riprese, un saldo vittorie/sconfitte di 1-2, media PGL 4.20, 22 basi ball concesse a fronte di 21 eliminazioni al piatto. Nel 2017 migliora ulteriormente le sue cifre, sia in battuta (.279 con 5 doppi e un fuoricampo su 68 presenze al box), che sul monte di lancio, dove comincia ad essere dominante e si consacra fra i migliori pitcher del torneo. Chiude con un bilancio di 5 vittore e 6 sconfitte in 96.2 riprese, con 2.70 di media PGL e sole 33 basi ball a fronte di 76 strikeout.
E’ arrivato il momento per cimentarsi in un top team e nel 2018 Alex imbocca la via Emilia verso Rimini, dove viene utilizzato quasi esclusivamente come lanciatore (per lui rimane alle statistiche anche un 1 su 3 in battuta). Dribblando la concorrenza di numerosi compagni di reparto stranieri o comunque non di scuola italiana, considerando che in quella stagione non è garantita la partita riservata ai lanciatori AFI, alla fine guadagna un ruolo di titolare, disputando complessivamente 12 incontri di regular season, 7 da partente, chiudendo con un bilancio di 4 vittorie senza sconfitte, media PGL 3.18 in 39.2 IP, con 17 basi ball, a fronte di 42 strikeout. In semifinale disputa 2 incontri, per un totale di 6.1 IP, con una vittoria e una sconfitta, media PGL 2.84.

Qui tutti i movimenti del mercato 2018/2019

Mino Prati
Informazioni su Mino Prati 664 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.

Commenta per primo

Lascia un commento