Cinque eccellenze italiane nello staff Wbsc al Mondiale Under 23

In Colombia lavorano per rendere speciale l'evento i commissari tecnici Bagialemani e Fanara; la responsabile dei classificatori Anna Maria Paini con Maurizio Ronchi; nell’ufficio stampa c’è Riccardo Schiroli 

Il Mondiale Under 23 di Barranquilla e Monteria sta regalando belle partite e un livello di gioco altissimo. «La Wbsc – sottolinea il presidente Riccardo Fraccari – è diventato ormai un punto di riferimento per far giocare gli atleti. Il baseball ha fatto un salto di qualità enorme. Per le dodici nazionali presenti in Colombia è un'occasione unica non solo per migliorare il proprio ranking, per i punti che mette a disposizione l'evento, ma anche per la crescita tecnica e la visibilità che questo Mondiale garantisce, con le partita trasmette in diretta streaming e vista da oltre 150 milioni di utenti».
La nazionale italiana sta pagando cara la rinuncia U23 all'Europeo in Rep. Ceca. Essere presenti a questo mondiale avrebbe voluto dire accorciare le distanze dalle prime dodici del ranking. L'assenza, invece, comporterà lo slittamento di almeno un'altra posizione (attualmente la nostra nazionale è quindicesima) e un forte ritardo dalle formazioni che precedono.
C'è comunque un po' di azzurro sui due splendidi diamanti colombiani. Nella commissione tecnica troviamo Ruggero Bagialemani, il recordman di presenze con la maglia della nazionale (195), bandiera del Nettuno ed manager anche del Bbc Grosseto, e Angelo Fanara, un'istituzione per aver ricoperto ogni ruolo, dal giocatore al manager, al presidente del Cnt.
A livello di classificatori è italiana, Anna Maria Paini, la responsabile della commissione mondiale e tra gli "scoreman" c'è un veterano come Maurizio Ronchi.
Alla preparazione delle news della Wbsc pensa invece Riccardo Schiroli, ex comunication manager della Fibs, membro della commissione stampa e comunicazione.
Il presidente Fraccari, che ha convocato per il 15 novembre a Roma l'esecutivo Wbsc, ha voluto insomma al suo fianco eccellenze che partendo dalle esperienze maturate in Italia possono contribuire a rendere sempre più globale il movimento del baseball, che s'avvicina a grandi passi e con idee innovative e vincenti al ritorno ai Giochi di Tokyo.

Maurizio Caldarelli
Informazioni su Maurizio Caldarelli 400 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.

Commenta per primo

Lascia un commento