Mondiale Under 23 Wbsc, Giappone e Venezuela calano il tris

Nel terzo turno, caratterizzato anche dalla pioggia che ha costretto al rinvio al 24 ottobre due partite del girone di Barranquilla, tornano in corsa per le Super Six l'Australia, contro la Dominicana, e la Corea

Giappone e Venezuela senza freni anche nel terzo turno eliminatorio del Mondiale Under 23 in svolgimento in Colombia, in una giornata caratterizzata dal rinvio di due incontri a Barranquilla per la pioggia.

I campioni del mondo in carica si sono sbarazzati del Messico in una gara già segnata al primo attacco grazie al fuoricampo di Uchida da tre punti, che ha spinto a casa anche Shimada e Yasuda, che hanno toccato in valido i lanci del partente Castellanos (3.2rl-7bv). Il Giappone ha proseguito segnando un punto a ripresa tra la terza e la sesta, mentre i messicani hanno accorciato con il solo homer di Heras al 4° e la valida di Mercado al 6°. Nove le valide giapponesi contro le sei del Messico. La differenza l'ha fatta il partente Sakaguchi (4.2rl-4bv) che ha lasciato ai colleghi del monte al 5° una situazione senza grossi problemi.

Verranno recuperate il 24 ottobre, nel giorno inizialmente destinato al riposo, le altre due gare in calendario allo stadio Edgar Renteria. Il temporale ha prima fermato Sudafrica-Olanda al secondo inning, con il risultato sullo 0-0 e una valida a testa nel tabellone. Quando stava per presentarsi nel box il sudafricano Matthee gli arbitri hanno chiamato la sospensione. Non è nemmeno iniziata invece l'importante sfida tra Colombia e Taipei.
Tutto regolare invece a Monteria, dove Australia e Sud Corea hanno ottenuto vittorie importanti in ottica Super Six. Fondamentale il successo degli Aussie sulla Rep. Dominicana, al termine di una partita appassionante tra due compagini davvero forti. La Dominicana è partita forte grazie al battitore designato Martin Taveras, autore di un homer al 1° e della volata di sacrificio che al 2° è valsa il 2-0. All'Australia è però bastato un inning per ribaltare la situazione. Al 4° il singolo di Barrie ha fatto segnare Shepherd, poi, con Kennelly e lo stesso Barrie sulle basi, McArdle ha firmato un lungo fuoricampo da tre punti. Young (5.2rl-5bv-8so) ha controllato bene fino al sesto, ma il bullpen dei canguri ha retto fino alla fine (con la seconda salvezza di Enciondo), nonostante il 3-4 arrivato sulla battuta in doppio gioco di Sandoval Cruz.
La Corea ha dimenticato la sconfitta con la Rep. Dominicana con un successo più netto di quanto dica il 6-3 finale contro Portorico. Gli asiatici hanno messo insieme 14 valide (3/5 Ye, 3/4 Hwang, 3/3 Kim) contro le tre del nove di Molina. Una di queste hit è però il fuoricampo al centro di Rivera, che ha permesso a Portorico di portarsi avanti per 1-0 al 1°. Dal secondo attacco, però, i coreani (sorretti sulla collinetta da Jeon, 3bv-4so in 5rl, hanno cambiato marcia: al 2° Ye fa segnare Jun e Hwang con un singolo, lo stesso Hwang spinge il 3-1 al 3°, mentre Choi porta il punteggio sul 5-1 al 4°, prima del doppio di Hwang per il 6-1. Solo un errore del seconda base all'ottavo permette ai portoricani di segnare altre due volte e di rendere leggero il passivo.

Nel girone B non conosce soste il Venezuela, leader solitario dopo l'8-2 rifilato alla Rep. Ceca dopo una partenza difficile. I cechi vanno infatti subito sul 2-0: al 2° Mostek riceve una base con tutti i cuscini pieni e fa segnare Muzik, poi nell'attacco successivo il singolo di Cervinka manda a punto Chlup. La rimonta venezuela parte dal balk di Padysak che fa avanzare Hernandez dalla terza a casa. Al 5° il singolo di Campos vale il pareggio. Il match si decide al 6°: Cedeno apre con un fuoricampo, poi altre quattro valide consentono al Venezuela di segnare quattro punti. Al 7° c'è gloria anche per Hernandez che batte un profondo homer a sinistra.
La squadra di Carlos Moya è ad un passo dalla qualificazione, anche se lunedì, nel quarto turno eliminatorio, è attesa ad un super esame di maturirà contro la Rep. Dominicana.

IL RIEPILOGO DEL TERZO TURNO.
Gir. A:
Giappone-Messico 7-2 (v. Horie, p. Castellanos), Sudafrica-Olanda sosp. al 2°, Colombia-Taipei rinv.
Classifica: Giappone 1000 (3-0); Colombia 1000 (2-0); Messico 667 (2-1); Olanda, Sudafrica, Taipei o (0-2).
Gir. B: Australia-R.Dominicana 4-3 (v. Young, p. Perez, s. Enciondo), Sud Corea-Portorico 6-3 (v. Jeon, p. Alsina, s. Yi), Venezuela-Rep. Ceca 8-2 (v. Burgos, p. Padysak, s. Noriega).
Classifica: Venezuela 1000 (3-0); Australia, R. Dominicana, S.Corea 667 (2-1); Rep. Ceca e Portorico 0 (0-3).
I leaders. MB: Emery (Colombia) 667; HR: Bojarski (Australia) e Uchida (Giappone) 2; PBC: Torres (Colombia) 5; V-P: Burgos (Venezuela) 2-0; SV: Enciondo (Australia) 2; SO: Haro (Messico) e Taneichi (Giappone) 9.

Maurizio Caldarelli
Informazioni su Maurizio Caldarelli 397 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.

Commenta per primo

Lascia un commento