La rinascita di Grosseto passa dai campionati Europei Under 18

La rassegna continentale in programma dal 9 al 15 luglio, sui diamanti Jannella e Scarpelli, è stata presentata al polo museale Clarisse Arte. 29 le partite in scaletta, 4 al giorno. Attese in Maremma circa seimila presenze

La rinascita del baseball grossetano riparte dall'Europa. Dal 9 luglio (ma le nazioni arriveranno già dal 4) il capoluogo maremmano tornerà, a distanza di nove anni dal Mondiale Ibaf del 2009, a ospitare un grande evento internazionale di baseball, la rassegna continentale riservata dagli Under 18.
Sarà un nuovo capitolo di una storia che si aprì l'8 settembre 1963 allo stadio Olimpico Comunale di Grosseto con l'amichevole tra Italia e Olanda e che è proseguito con Mondiali, Coppa delle Coppe e Coppa Campioni, con il Bbc Grosseto in campo, ma anche con l'indimenticabile Europeo del 1983 che si consumò tra Grosseto e Castiglione della Pescaia e che si concluse con la vittoria (firmata da un fuoricampo di Roberto Bianchi di fronte a 12.000 spettatori) e la qualificazione dell'Italia ai Giochi di Los Angeles 1984.
Il ricordo del "Cobra". «Quell'Europeo – ha detto il manager John Cortese nella presentazione che si è svolta al polo museale delle Clarisse Arte – lo ricordo ancora oggi come un'esperienza emozionante, con gli stadi sempre pieni e un clima di festa. Nel 1983 giocavo a Pesaro, ma quel clima elettrizzante mi fece venire voglia di venire a giocare a Grosseto, dove arrivai nel 1985 e rimasi per sei anni bellissimi, vincendo lo scudetto del 1986».
«Vogliamo ricreare quell'atmosfera – ha concluso il "Cobra" – e stiamo lavorando per far rivivere ai nostri azzurrini quelle emozioni. La squadra? Siamo molto competivi. Quindici dei ragazzi che porterò allo spring training in Sicilia faranno parte del roster. Spero che il campionato mi regali qualche buon battitore da inserire tra i venti. Tra le avversarie pericolose non ci saranno solo l'Olanda, ma anche Germania, Rep. Ceca e Spagna».
Grosseto vulcano attivo. La Fibs è stata rappresentata alla presentazione dal vicepresidente Fabrizio De Robbio, che è anche il team manager della squadra: «Grosseto vive di baseball da tanti anni, con il Bbc ha raggiunto traguardi incredibili, a cominciare da quattro scudetti e una Coppa campioni. Ora è un vulcano attivo non esploso, che vuole rinascere. E questa è un'occasione unica. Nello staff azzurro, con Cortese, ci sono l'hitting coach Stefano Cappuccini, il pitching coach Rolando Cretis e il coach Gianmario Costa, campioni che hanno fatto la storia del Bbc. La loro spinta sarà importante per riportare l'Italia al successo. Il supporto dell'amministrazione comunale è importante per far ripartire il baseball in una città che ha dirigenti e tecnici».
La mission del sindaco. Antonfrancesco Vivarelli Colonna ha sottolineato l'importanza dell'evento: «La nostra misssion è valorizzare la città con il turismo sportivo. Lo sport deve ripartite con il baseball: io sono nato a Firenze, ma grazie ai miei parenti maremmani he sempre seguito i fasti del Bbc. So benissimo l'importanza che ha avuto nel tessuto sociale. Come ho avuto modo di dire con il presidente Fibs Andrea Marcon questo Europeo è un momento molto importante che porterà un grande ritorno d'immagine e d'indotto. Ci aspettiamo grandi cose, magari di ripetere il successo di pubblico riportato dagli Europei U20 di atletica. Sarà una festa, con tanto di serata di gala, che coinvolgerà almeno seimila presenze complessive, 400 al giorno».
Lo sforzo del Comune. Il 1° marzo si conosceranno le cifre per l'investimento del Comune sulla manifestazione, ma l'assessore Fabrizio Rossi, che ha garantito il massimo impegno e la riapertura dello "Strike". «Faremo un grande sforzo – ha detto – per sistemare gli impianti Jannella e Scarpelli e per mettere i giocatori nella migliore condizione. L'Europeo riporta anche a me alla memoria quello dell'83: avevo solo otto anni ma giocavo già a baseball nel giardino di casa. Siamo pronti per ospitare un altro grande evento, che prevede 29 gare».
Ritorna nel baseball che conta. Il presidente del comitato regionale Fibs Aldo Peronaci ha sottolineato che «Grosseto torna nel baseball che conta: l'Europeo sarà un modo per ripartire dai giovani, per concretizzare il fermento che si percepisce in città».
Un momento di unione. Il presidente del Col Guido Delmirani, ex lanciatore del Bbc, è al lavoro da alcune settimane per rendere indimenticabile questo evento. Al suo fianco lavorano i presidenti Roberto Piccioli e Sandro Chimenti e un gruppo di appassionati collaboratori. «Il baseball a Grosseto è un momento culturale. E non è casuale la scelta delle Clarisse per la presentazione. Michele Guidarini nel suo splendido logo ha messo un diamante dentro le mura ed infatti tutto è cominciato dal Campo Amiata. L'Europeo sarà un momento di slancio e unione per tutte le società cittadine». La cerimonia inaugurale è prevista per l'8 luglio nel centro storico; dal 9 luglio si comincerà a giocare. La prima partita alle 10,30, l'ultima alle 20. E' tra l'altro la prima volta che un Europeo juniores si gioca sotto i riflettori.

 

 

Maurizio Caldarelli
Informazioni su Maurizio Caldarelli 398 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.

Commenta per primo

Lascia un commento