Nettuno, nuovo bando del Borghese nel giorno dell'incontro Marcon-Casto

Ieri mattina il presidente federale era nella città tirrenica. Vertice con il sindaco nettunese per parlare di stadio, delle due squadre in A1 e del museo. A pranzo incontro con le società giovanili

Come lo scorso anno, anche il 2018 si apre per il presidente federale Andrea Marcon con una visita a Nettuno. Tante gli argomenti da affrontare in un inverno ancora una volta turbolento. Il 2017 si è chiuso con la richiesta di ripescaggio del Città di Nettuno del patron Piero Fortini che porterebbe le squadre partecipanti in serie A1 a otto. Due squadre a Nettuno, però, non le vuole davvero nessuno ed è in atto un vero e proprio braccio di ferro, dal retrogusto di partita a poker, tra le due compagini nettunesi. Sarebbero stati almeno due gli incontri tra Città di Nettuno e Nettuno Baseball City in cui si è parlato anche di fare una squadra unica. La sensazione, forte, è che alla fine due squadre di Nettuno in A1 non ci saranno. Resta da vedere se perchè una delle due cederà o se ci sarà una collaborazione, scenario quest'ultimo difficile visti i rapporti logorati tra le parti.

"Per noi come federazione contano le regole – ha commentato il presidente Fibs al sito www.ilclandestinogiornale.it –  qui come in ogni altra parte, e non è un problema che ci siano due squadre a Nettuno, anche perché comunque dal 2019 si dovrà puntare ad un allargamento definitivo delle partecipanti del massimo campionato. Non ho avuto notizie di incontri dalle due società – ha aggiunto – se le società mi vogliono incontrare io resto a disposizione. Io mi auguro solamente che Nettuno torni ad essere centrale nel baseball". 

Molto passerà anche dagli svincoli di Mattia Mercuri, Andrea Sellaroli e Mario Trinci. Sotto Natale il Città di Nettuno ha fatto la procedura di svincolo unilaterale al prezzo di 150 euro a giocatore del Nettuno Baseball City. Un prezzo troppo basso per cui il City ha fatto ricorso, con la federazione che ha fissato il prezzo in 44mila euro per tutti e tre i giocatori. Nel primo incontro tra le due società il City avrebbe anche proposto una chiusura a 30mila euro e con un accordo anche sul prezzo di Colagrossi che il City è stato autorizzato a trattare dal Nettuno Elite di Domenico Della Millia. Una sorta di intesa anche verbale, sembrava raggiunta, invece pare che il Città di Nettuno abbia presentato un ulteriore ricorso per il prezzo degli svincoli fissati dalla FIBS, con il presidente Marcon che nell'intervista al quotidiano online non ha escluso la possibilità che della vicenda si interessi la giustizia sportiva.

Tutte queste vicende hanno di fatto bloccato il mercato del Nettuno Baseball City che non è intenzionato, però, a rinunciare al campionato, ed è pronto ad allestire una squadra giovane, con l'innesto di qualche comunitario, anche all'ultimo momento. Comunque entro tre giorni qualcosa di più chiaro si dovrebbe sapere. Entro l'11 gennaio, infatti, è previsto il pagamento degli svincoli, mentre il giorno seguente il Città di Nettuno dovrà presentare in federazione il piano di risanamento ufficiale per regolarizzare la propria posizione debitoria, prima di essere ammesso ufficialmente in A1. 

Tornando all'incontro di ieri tra il sindaco di Nettuno Angelo Casto e Andrea Marcon, il presidente federale ha espresso soddisfazione per il fatto che il nuovo bando per il Borghese, per cui è previsto un canone annuo di 16.800 euro più Iva, prevede l'obbligo del concessionario di ospitare, eventualmente, l'altra squadra di Nettuno iscritta in massima serie.

Il focus, poi, si è spostato sul progetto del museo del baseball con sindaco e presidente federale che hanno visionato insieme gli spazi del Forte Sangallo, valutato come possibile location. "Resta forte l'intenzione della Federazione – ha detto Marcon al sito www.ilclandestinogiornale.it – si istituire qui il museo del baseball italiano e stiamo portando avanti tutti gli atti necessari in questo senso". 

A pranzo, poi, l'incontro con le società giovanili del litorale laziale. Presenti i rappresentanti di Nettuno Academy, Lions, Nettuno2, Polisportiva San Giacomo, Latina e Doplhins Anzio assieme al consigliere federale Luigi Cerchio e al presidente del Comitato regionale Domenico Della Millia. Il tema principale dell'incontro è stata la valutazione di organizzare manifestazioni, anche internazionali, in particolare giovanili sul territorio nettunese al fine di un rilancio che collochi Nettuno in una prestigiosa posizione nella panorama del baseball, sport che ne caratterizza la storia, e di arrivare con la dialettica a superare un eccesso di contrapposizioni a vantaggio dell'interesse collettivo della città e del territorio.

"E' stato un pranzo interessante – ha concluso il presidente FIBS nell'intervista – con le squadre giovanili di questo territorio c'è piena unità di intenti per rilanciare il movimento cittadino".

Avatar
Informazioni su Davide Bartolotta 213 Articoli
Nato ad Anzio (Roma) il 9 aprile 1988, ha sempre vissuto nella vicina Nettuno. A 6 anni ha cominciato a giocare a calcio, ma essendo della “città del baseball” non poteva che appassionarsi a questo sport. E' iscritto all'ordine dei giornalisti nell'albo dei pubblicisti. Da spettatore ha seguito il baseball fino al giugno del 2008, quando ha iniziato una collaborazione con “Il Granchio”, settimanale d’informazione di Anzio e Nettuno, di cui è diventato dal 2010 redattore e redattore web, che gli ha permesso di vivere questo sport da un altro punto di vista. Nel primo anno di attività giornalistica ha avuto modo di seguire diversi eventi internazionali tra cui le Final Four dell’European Cup a Barcellona (settembre), oltre che a coprire regolarmente la serie A2 ed in particolare le gare del Nettuno2. La sua più grande aspirazione è quella di contribuire, anche se in una minima parte, a far crescere in Italia la considerazione per questo sport, e magari un giorno poterlo raccontare collaborando con testate nazionali. Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università "La Sapienza" di Roma. Nelle stagioni 2011 e 2012 ha svolto il ruolo di addetto stampa per la Danesi Nettuno Bc. E' giornalista presso il gruppo editoriale DComunication dove ricopre il ruolo di redattore web per il quotidiano online di Anzio e Nettuno www.ilclandestinogiornale.it e cura la parte giornalistica dell'emittente televisiva regionale (Lazio) YoungTv dove cura una rubrica sportiva. Dall'agosto 2015 collabora con l'Agenzia di Stampa InfoPress realizzando servizi e contributi per Il Corriere dello Sport seguendo lo sport locale e le squadre in trasferta all'Olimpico di Roma per le partite del campionato di serie A di calcio. Gli piace la musica rock e adora guardare film... è arrivato ad un picco massimo di cinque in una giornata.

Commenta per primo

Lascia un commento