Un Nettuno al completo è pronto a sfidare il San Marino

Tutti gli uomini a disposizione per il manager Alberto D'Auria dopo una stagione falcidiata dagli infortuni. Obiettivo tornare da San Marino con almeno una vittoria

E' un Nettuno al completo quello che si appresta ad iniziare la serie di semifinale contro il San Marino. Dopo una regular season caratterizzata da continui infortuni, il manager Alberto D'Auria può finalmente contare su tutti gli effettivi del roster a disposizione per cercare di portare a casa una vittoria dalla trasferta di San Marino che sarebbe fondamentale nell'economia della serie.
In gara1, quella riservata agli stranieri, solito ballottaggio tra Uviedo e Jimenez con il primo che sembra aver recuperato la forma migliore dopo il calo occorso in concomitanza con la serie casalinga contro Bologna, e il secondo che ha fatto vedere cose egregie nelle ultime due partite di stagione regolare dove è stato schierato da partente.
Il senso di appartenenza è la caratteristica più importante di questa squadra che ricorda molto, sotto questo aspetto, quella dei grandi successi degli anni '90 dove giocava proprio Alberto D'Auria. Una squadra con potenzialmente 9 giocatori nettunesi in campo e che ha scelto anche di rinunciare a Omar Luna a favore della giovane promessa Andrea Sellaroli, autore di una splendida stagione sia in seconda base, che in attacco. Il Nettuno rappresenta il giusto mix tra esperienza, potenza, gioventù e velocità e può contare su battitori affidabili e corridori veloci, come Sellaroli, Retrosi e Mercuri, seguiti da una parte centrale del lineup solida con Bermudez, Mazzanti e Colagrossi.
Per quanto riguarda il monte di lancio, quello degli stranieri si è dimostrato più che affidabile con un Uviedo tra i migliori del campionato nella prima metà di regular season e il colpo Jimenez arrivato dopo l'addio dell'interno Omar Luna, che potrebbe essere il rinforzo che mancava ad una squadra che ha davvero tutto per stupire e che ha dimostrato in stagione di poter competere alla pari con qualsiasi avversario. Nella gara degli Asi, poi, può contare su giovani e gagliardi ragazzi di Nettuno che si sono imposti alla ribalta quest'anno con prestazioni di altissimo livello e facendosi temere da tutti. Milvio Andreozzi, dopo alcuni problemi fisici nelle ultime settimane, dovrebbe essere tornato al 100{d46f1612472e9ecf4d6c46f4ee0e59e7d634755c91ef096a017421ed2835c475}. Pienamente recuperati anche Simone e Taschini, mentre Yuri Morellini è pronto a stupire anche nei playoff dopo una stagione regolare che lo ha imposto tra i migliori rilievi del campionato.
Si prospetta una serie combattuta e lunga, con San Marino e Nettuno che a livello statistico praticamente si equivalgono, ma che possono contare su punti di forza diversi. Da una parte il San Marino può vantare, forse, il monte di lancio straniero più forte del campionato, ma su quello Asi il Nettuno si è fatto preferire. Da una parte la potenza sammarinese nel box, dall'altra l'aggressività nelle basi e a capacità di adattarsi all'andamento del match del Nettuno. L'esperienza di San Marino contro la freschezza e la voglia di tornare grande di Nettuno. Insomma, una serie tutta da gustare che, con tutta probabilità rimarrà in bilico fino all'ultimo out in quella che ormai sta diventando una classica del baseball italiano.

Avatar
Informazioni su Davide Bartolotta 213 Articoli
Nato ad Anzio (Roma) il 9 aprile 1988, ha sempre vissuto nella vicina Nettuno. A 6 anni ha cominciato a giocare a calcio, ma essendo della “città del baseball” non poteva che appassionarsi a questo sport. E' iscritto all'ordine dei giornalisti nell'albo dei pubblicisti. Da spettatore ha seguito il baseball fino al giugno del 2008, quando ha iniziato una collaborazione con “Il Granchio”, settimanale d’informazione di Anzio e Nettuno, di cui è diventato dal 2010 redattore e redattore web, che gli ha permesso di vivere questo sport da un altro punto di vista. Nel primo anno di attività giornalistica ha avuto modo di seguire diversi eventi internazionali tra cui le Final Four dell’European Cup a Barcellona (settembre), oltre che a coprire regolarmente la serie A2 ed in particolare le gare del Nettuno2. La sua più grande aspirazione è quella di contribuire, anche se in una minima parte, a far crescere in Italia la considerazione per questo sport, e magari un giorno poterlo raccontare collaborando con testate nazionali. Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università "La Sapienza" di Roma. Nelle stagioni 2011 e 2012 ha svolto il ruolo di addetto stampa per la Danesi Nettuno Bc. E' giornalista presso il gruppo editoriale DComunication dove ricopre il ruolo di redattore web per il quotidiano online di Anzio e Nettuno www.ilclandestinogiornale.it e cura la parte giornalistica dell'emittente televisiva regionale (Lazio) YoungTv dove cura una rubrica sportiva. Dall'agosto 2015 collabora con l'Agenzia di Stampa InfoPress realizzando servizi e contributi per Il Corriere dello Sport seguendo lo sport locale e le squadre in trasferta all'Olimpico di Roma per le partite del campionato di serie A di calcio. Gli piace la musica rock e adora guardare film... è arrivato ad un picco massimo di cinque in una giornata.

Commenta per primo

Lascia un commento