Rimini per un punto al nono

A Novara decide un fuoricampo interno di Bertagnon all'ultimo inning, con l'esterno di casa che giudica la palla "incastrata" nelle protezioni e invece gli arbitri la dichiarano in gioco

Il Rimini espugna per la prima volta in stagione il "Provini" di Novara imponendosi in gara1 per 1-0, in un finale di match veramente incredibile. Partiamo proprio dalle ultime battute di gioco visto che nelle prime sette riprese le due squadra non hanno costruito gran che grazie alle ottime prestazioni sulla collinetta dei due partenti Rosario e Ruiz.

L'unico brivido fin qui era corso sulla schiena dei Pirati che a fine sesto, con il rilievo Hernandez, hanno chiuso l'offensiva novarese sulla radente a basi piene (due out) di Bassani. Passiamo alla parte bassa dell'ottava ripresa di gioco sempre il Novara in attacco, Pizzorni arriva salvo in prima su errore di Bertagnon (strikeout girato), poi Loardi mostra il bunt e colpisce la pallina, ma il ricevitore riminese accusa un problema fisico. Quindi due corridori in base e zero out. Intanto entrano in campo un po' tutti per sincerarsi delle condizioni fisiche del giocatore, che poi si riprenderà alla grande dopo che della terra rossa si era incastrata nel suo occhio. Si riprende il gioco, nel box di battuta si presenta Alvarez che tocca un fly su Garbella che non riuscirà a raccoglierlo nel guanto. Valida e basi piene con zero eliminati sul tabellone. Teran subentra ad Hernandez, in una situazione molto complicata per la formazione ospite, ma sulla corta volata a destra di Angulo, la difesa riminese completa un doppio gioco fondamentale eliminando Pizzorni sull'arrivo a casa base. L'offensiva piemontese prosegue con la base ball guadagnata da Batista che riempie nuovamente tutte i sacchetti. Altro momento di tensione in casa neroarancio, ma Teran farà battere una comoda rimbalzante su Caseres che completerà la terza eliminazione.

Arriva al nono la svolta della gara in modo pazzesco. Il "Capitano" Bertagnon colpisce un gran contatto a destra, la pallina sembra essersi incastrata nel cartellone pubblicitario, quindi il corridore riminese avanza agevolmente in seconda e viene spinto a casa base dai compagni visto che l'esterno destro novarese esita lasciando la pallina in terra. A questo punto l'arbitro capo Radice va a verificare la posizione della pallina decretando "palla in gioco" e certifica il fuoricampo interno (nessuna protesta piemontese) che vale il decisivo punto riminese (0-1). Un punto incredibile, ma sicuramente Loardi ha peccato di ingenuità.

Al cambio di campo i padroni di casa provano l'ultimo disperato tentativo per pareggiare, sulla valida interna di Monello il seconda base Caseres, proteso in tuffo, viene colpito al volto dal rimbalzo della pallina. Altro momento di sospensione. Caseres si rialza ma dovrà lasciare il campo per un taglio fra labbro superiore ed inferiore (due punti di sutura per lui). Al suo posto entra in campo Noguera. Prosegue l'attacco del Novara col bunt sbagliato da Di Battista raccolto al volo da Teran, poi il k girato di Dobboletta e la comoda volata a destra di Pizzorni mettono fine alla gara. Rimini vince di stretta misura sul diamante del Provini battendo poco, ma trascinata da unBertagnon in "grande spolvero" e sicuramente Mvp del match, non solo per il fuoricampo interno decisivo, ma anche per la grande sicurezza che ha dato alla propria difesa nonostante abbia incassato anche qualche colpo di troppo. 

La serie continuerà domani, 15 luglio (playball ore 20.30) sul diamante riminese dello Stadio dei Pirati con la seconda gara in programma. Probabili partenti Bassani per Novara e Richetti per Rimini.

Il tabellino  

Commenta per primo

Lascia un commento