Nazionale: fumata bianca per Gerali nuovo manager

La nomina del 56enne allenatore parmigiano, al posto di Mazzieri dopo 10 anni in azzurro, deliberata oggi nel corso della riunione del Consiglio Federale. Nello staff la novità Liverziani, confermati D’Auria e Medina. Torna Holmberg

"Gibo" Gerali è il nuovo manager della Nazionale italiana di baseball. Lo ha deciso il Consiglio Federale, riunitosi oggi pomeriggio alle 18 a Roma, che ha altresi designato gli altri componenti dello staff tecnico azzurro: al fianco di Gerali la vera novità Claudio Liverziani, conferme per Alberto D'Auria e Augusto Medina, torna come pitching-coach Bill Holmberg.
Esattamente cinque mesi dopo essere stato eletto Presidente FIBS, Andrea Marcon esprime a Baseball.it tutta la sua soddisfazione per l'incarico affidato al 56enne parmigiano: "Avevamo contattato tre allenatori italiani di altissimo livello, ma abbiamo scelto Gerali perché il suo progetto è quello pià affine allo sviluppo della Federazione. In questi anni ha lavorato molto sui giovani. Una persona determinata, collaborativa e al tempo stesso attenta alle esigenze del progetto. Questa nomina, seppure basata su un contratto annuale, punta chiaramente al termine del quadriennio. Fino alla fine del 2017 avrà il doppio incarico, Parma e Nazionale, dall'anno prossimo si dedicherà a tempo pieno agli azzurri. Ringrazio Paolo Zbogar, presidente del Parma, per aver reso disponibile Gerali alla guida dello staff tecnico azzurro. Con Gerali ci siamo già visti, domattina alle 10 verrà presentato al Presidente del CONI, Malagò".
Poi alle 12 conferenza stampa "social" per il neo-skipper dell'Italia che sarà in diretta sulla pagina Facebook ufficiale della FIBS per rispondere alle domande dei giornalisti.

LA SCHEDA DEL NUOVO MANAGER AZZURROGilberto Gerali è nato a Parma il 12 marzo 1961. Come giocatore, nel massimo campionato di baseball, ha disputato 44 partite di cui 33 sul monte di lancio realizzando un record di 7-5, due salvezze, 5,73 di media PGL, 43 strike-out in 141,1 riprese con la Crocetta (1985), Parma (1986-1987) e Reggio Emilia (1988). Ha debuttato come allenatore nel 1989 con il Collecchio, salendo, in 3 anni, dalla B alla A1. Nel 1993 è arrivato al Parma come General Manager e nel 1996, tornato in campo, ha raggiunto subito la finale, perdendo alla sesta partita contro la Caffè Danesi Nettuno. Per un lungo periodo ha poi allenato il Reggio Emilia, con il quale ha conquistato 2 promozioni, per poi tornare, a partire dal 2007, a Parma dove, nel 2010, ha vinto lo scudetto della stella. Dal 2005 al 2009 è stao scout per l'Europa dei Colorado Rockies. È stato bench coach della Nazionale Italiana dal Mondiale 2007 al vittorioso Europeo 2010, dopo essere stato assistente di Giulio Montanini ai Mondiali Universitari del 2006. È rientrato nello staff azzurro di Marco Mazzieri, come bull-pen coach, a partire dal World Baseball Classic 2009 fino ad oggi. Nel 2015 ha guidato la selezione Europa alle Asian Winter Series. E' stato votato Manager dell'Anno nell'ambito dei "Baseball.it Awards" 2007 e 2010.

GLI ALTRI MEMBRI DELLO STAFF
William Holmberg (Pitching Coach). Giocatore in Serie A2 come catcher, ha iniziato la carriera di tecnico nel 1989 a Godo, dove, nel 1999, ha vinto il titolo italiano juniores. Come pitching coach di San Marino ha vinto la Coppa dei Campioni 2006. Responsabile Tecnico dell'Accademia FIBS di Tirrenia fin dall'apertura, ha condotto la Nazionale Juniores al quinto posto nel Mondiale 2004. Scout dei Chicago Cubs, ha fatto parte dello staff della Nazionale maggiore dal 2007 al 2016.
Claudio Liverziani (Hitting Coach). Uno dei giocatori più importanti espressi dal movimento italiano, ha esordito in massima serie, appena sedicenne, nella natia Novara nel 1991. Dopo 2 anni nel Doppio A dell'organizzazione dei Seattle Mariners, rientra a Rimini, dove conquista lo scudetto 2001, trasferendosi poi definitivamente alla Fortitudo Bologna nelle cui fila si laurea campione d'Italia 5 volte e d'Europa 2. Termina la carriera di giocatore nel 2016 con 1284 battute valide-vita. Ha 103 presenze in azzurro, fra le quali le Olimpiadi 2000 e 2004. Già consulente per la battuta dell'Accademia FIBS di Tirrenia, è al suo esordio nello staff tecnico della Nazionale.
Alberto D'Auria (Coach). Giocatore simbolo del Nettuno (1055 presenze in massima serie) e della Nazionale (120 presenze). Nel 2007 è coach di terza base della formazione laziale, passando poi al Nettuno2 nel 2013, divenendone il manager nel 2015. Manager del Nettuno Baseball City dalla costituzione, è nello staff azzurro dal Mondiale 2007.
Augusto Medina (Coach). È entrato nel baseball italiano come assistente di spogliatoio del Parma di Gerali, il quale lo ha poi promosso al ruolo di coach. Nel 2015 e nel 2016 è passato al San Marino, prima come coach di terza base, poi come bench coach, per tornare nel 2017 a Parma. Nello staff azzurro è entrato nel 2010, svolgendo il ruolo di coach di prima base dall'Europeo 2012.

 

Filippo Fantasia
Informazioni su Filippo Fantasia 644 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, si occupa di sport USA e in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale come Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali. Dal 1992 collabora con Il Giornale, in precedenza ha scritto per Tuttosport, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Corriere di Rimini, Guerin Sportivo, Play-off, Newsport, Baseball International, Sport Usa, Tuttobaseball. In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 ha curato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento