L'Enegan Grosseto chiude il mercato con Sena e Costa

I due lanciatori vanno a rinforzare il bullpen dei campioni d'Italia di serie A. Il dominicano vinse il titolo col Montepaschi nel 2007, il 21enne è figlio dell'ex-terza base del Bbc Gianmario Costa. Presentato il team manager Mazzilli

Ultimi colpi di mercato per il Grosseto Baseball, che ha rinforzato il roster per la prossima stagione di serie A con i lanciatori Hector Sena e Daniele Costa. Il 36enne dominicano, campione d'Italia con la maglia del Montepaschi Bbc nel 2007 sarà chiamato a fare il rilievo di Angel Marquez nella gara dello straniero; il ventunenne figlio dell'ex terza base del Bbc Gianmario Costa può essere utilizzato sia come partente che rilievo lungo.
«Abbiamo deciso di fare degli investimenti – spiega il direttore sportivo biancorosso Alessandro Boni – in previsione di rientrare in Ibl già dal 2016. Sen è la persona giusta per aiutare Marquez, mentre la scelta di Daniele Costa ci è stata proposta dai tecnici. Abbiamo coperto tutti i reparti e non credo ci siano altre novità, in attesa del rientro di Nico Garbella dagli Stati Uniti a fine maggio».Per niente spaventato dal cognome che porta («Gianmario in Maremma ha lasciato un segno indelebile», sorride il presidente Mazzei), Daniele Costa si è presentato in casa Enegan in maniera serena, pronto a dare una mano. «Terminate le lezioni alla facoltà di economia a Torino, da metà marzo mi trasferirò a Grosseto – dice – per poter vivere al meglio questa importante esperienza. Dopo due anni a Novara, in Ibl2 e in A, ho deciso di fare un passo avanti, scegliendo una società che ha un occhio proiettato all'Ibl e la cosa mi stuzzica molto. Spero sia una scelta vincente. Il fatto che mio padre sia stato uno dei grandi del Bbc, ricordato da tutti, mi dà una pressione positiva. Le mie caratteristiche? Ho una palla veloce che viaggia sulle 84-85 miglia e posso giocare indifferentemente da partente o rilievo».«Grosseto – sottolinea invece Sena – è il più bel ricordo che ho in Italia, al di là dello scudetto vinto come rilievo di Mikkelsen. Nei playoff 2014 di A con la maglia degli Athletics Bologna non nascondo di essere stato emozionato e nervoso per tornare qua. Sono contento che mi sia stata data un'altra opportunità. Cercherò di sfruttarla al meglio». Aiuterà la società anche come custode dello Jannella.Secondo il manager biancorosso Carlo Del Santo Hector Sena «è il più affidabile tra i lanciatori che ci sono su piazza. La sua palla va meno veloce del 2007 ma non fosse così non sarebbe in A federale. Daniele Costa, invece, ha scelto di mettersi in gioco e di scommettere su se stesso. Mi diranno i pitching coach qual è il suo ruolo migliore, può fare il partente e il set-up».Il direttore sportivo Boni nella conferenza stampa di ieri mattina ha presentato un nuovo collaboratore per la prima squadra, il team manager Michele Mazzilli, ex capitano e uomo spogliatoio del Jolly Roger: «Entro in punta di piedi – dice – darò una mano a tutti e sono convinto fin da ora che sarà un'esperienza positiva».
GROSSETO AL BLUE F BALL. La stagione dell'Enegan Grosseto partirà con una prestigiosa partecipazione alla 24° Blue F Ball di Bologna, in programma il 21 e 22 marzo. Un assaggio di Ibl per i ragazzi di Carlo Del Santo che si confronteranno con l'UnipolSai Bologna campione d'Italia, la T&A San Marino campione d'Europa e il Lino's Coffe Parma, quarta forza dello scorso torneo. Il Grosseto si misurerà subito con il Bologna di Riccardo De Santis e Luca Panerati, sabato 21 marzo alle 14, al termine di Parma-San Marino. Il giorno successivo, alle 10,30 e alle 14, le due finali. Il diesse Boni sta organizzando la seconda edizione del trofeo Fabrizio Masini per metà marzo allo Jannella: hanno già dato la loro adesione Jolly Roger Castiglione e Padule Sesto Fiorentino. Adesso si aspetta l'ok di Nettuno o Nettuno 2.

Maurizio Caldarelli
Informazioni su Maurizio Caldarelli 451 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.

Commenta per primo

Lascia un commento