Sarà Macias il tecnico del Novara 2015

Dopo la vittoria nella Coppa Italia della Serie A del 2014, il Novara Baseball si appresta ad affrontare la nuova stagione con qualche novità.
Il campionato di punta sarà ovviamente la stessa Serie A con la medesima formazione 2014 integrata con i migliori prospetti usciti dalla Under 21 che ha dominato nell'annata scorsa il Girone Lombardo e arrivando, per il secondo anno consecutivo, ai playoff per il titolo Italiano.
L'attività verrà integrata dalla partecipazione al campionato nazionale Under 21 e dalla neonata formazione Under 18 che incorporerà nel proprio roster i giocatori in età cadetti e quelli che dalla medesima categoria sono usciti a fine anno. E l'attenzione dei tecnici novaresi è proprio indirizzata in particolare verso questa formazione nella quale si intravvedono giovani di grande talento che garantiranno il futuro della squadra maggiore.
La società piemontese sta inoltre studiando la possibilità di una stretta collaborazione con una società del Piemonte Ovest per la possibile costituzione di una franchigia che faccia da bacino di carenaggio per i migliori giovani prospetti regionali.
Importanti anche le modifiche nello staff tecnico con il manager della Serie A 2014, Gianmario Costa, che dovrà forzatamente rinunciare alla conduzione della squadra il prossimo anno a seguito degli impegni internazionali contratti con la Nazionale Juniores e si dedicherà in modo primario alla supervisione tecnica dell'attività di franchigia.
L'indisponibilità di Costa per la Serie A, aggiunta alla necessità di dare una copertura tecnica adeguata e giornaliera alla intensa attività delle tre squadre, hanno fatto ricadere la scelta del manager 2015 su Richard Macias, uomo che conosce il progetto della società nei minimi dettagli e che garantisce capacità, entusiasmo e disponibilità a ricoprire un ruolo decisamente impegnativo. Macias potrà contare su uno staff tecnico preparato ed adeguato che comprende per ora Adriano Varalda, Corrado Portigliotti e Stefano Caglieris, ma che attende integrazioni.
A Macias e ai suoi collaboratori la società piemontese non può che augurare un annata ricca di successi che non devono essere solo rappresentati dalle vittorie ma anche, e sopratutto, dalla crescita dei giovani prospetti provenienti dal mondo del batti e corri piemontese mentre un ringraziamento particolare a Gianmario Costa ed al suo collaboratore Max Rosso per il grande impegno profuso nell'anno appena concluso e che è stato coronato con la conquista della Coppa Italia.

Alessandro Labanti
Informazioni su Alessandro Labanti 936 Articoli
Webmaster e responsabile del dominio Baseball.it

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.