In serie A, l'Ilcea Rovigo ora sogna in grande

La squadra di Reinoso strappa due importanti successi, in chiave play-off, a Padova. Le nostre pagelle del girone B con i migliori squadra per squadra in battuta, difesa e monte di lancio. Ma ci sono anche i Top 5

Sembrava già tutto deciso e invece no. Nella corsa alla piazza che vale i playoff (la seconda, visto che la prima è assegnata da tempo alla Palfinger), Padova riesce a farsi mettere ko due volte in casa da Rovigo, che ora sogna in grande. Tre le vittorie di distanza tra le due formazioni, 4 le gare che i rodigini devono recuperare (Redipuglia davanti al proprio pubblico, Bollate in trasferta). Sulla carta, è possibile il recupero in extremis. Eppure, Padova, prima dello scorso weekend, filava via che era un piacere, 7 vittorie e 1 sconfitta nelle ultime 8 partite. Poi, come detto, il crollo. Nel confronto probabilmente più importante della stagione. A proposito, alzi la mano chi ha capito perché il baseball italiano non comincia a dar retta alle statistiche e apra le danze ad aprile, lasciando fuori settembre.
Gara-1 sembra scritta alla fine della sesta ripresa, con Padova avanti 6-1. Quando scende dal monte Faccini, però, si fa buio. Rovigo tempesta di valide gli avversari e mette a segno 7 punti. Bruttissima giornata per i rilievi Nardi e Scatena. Per Herrera, invece, picchiatore duro di Rovigo, non poteva andare meglio: 5 su 5, 1 doppio, 2 punti battuti a casa. Beautiful day. Gara-2 è una questione privata tra i soliti noti Astorga e Salas: uno spettacolo. Ha la meglio il primo, di una virgola e qualche strike-out. Un duello tra titani. Padova cade, Rovigo non riesce a trattenere le lacrime per la gioia.
Dalla testa alla coda. Il campionato si riapre anche in fondo alla classifica, grazie alla brillante prestazione di Ponte di Piave ai danni di un Codogno che incappa nell'incontro no. La squadra veneta sfodera la prestazione che non ti aspetti. Brigi domina la situazione dal monte. Cosa che invece non riescono a fare Tosi e Bruera dall'altra parte, mai così male quest'anno. Sì, perché in una sola partita Ponte mette a registro 18 valide e ne incassa solamente 7. Gli errori ci sono comunque, certo, e sono 6. Ma pure Codogno non fa meglio (3). Fine dei giochi, entra la vittoria numero 4. Al ritorno in campo, come lecito attendersi, cambia la musica. Bruera, Langone e Calamia non lasciano scampo ai lanciatori di Ponte. Che crollano dopo 7 riprese.
Sfiora l'impresa anche il Lodi, che per poco non fa il colpaccio contro un Redipuglia che ha faticato tantissimo per avere la meglio sulla squadra che si gioca la permanenza in serie A. Gara-2 arriva fino al 13° inning, poi due basi per ball (1 colpito) permettono ai friulani di segnare il punto che Lodi non riesce a recuperare nell'attacco successivo. Tra i migliori della doppia sfida, Cabrera e Cruz per Lodi, Sanchez e Newman per Redipuglia. Sì, non è un errore. Daniel Newman, anni 48, fuoriclasse del baseball che fu, è tornato in campo per dare una mano ai suoi. E rimane sul monte 7 riprese, concedendo una miseria agli impietriti battitori di Lodi. Delle due l'una, o Newman nasconde una tutina blu con una S marchiata sul petto sotto la divisa, oppure gli avversari hanno deciso di non fare male. Vince la tesi numero 1, nulla da dire. Standing ovation.
Tiratissime anche le due gare tra Juve 48 e New Black Panthers. Gli uomini del monte mettono sotto scacco i bastoni. Lo dicono i numeri. Bellissimo il confronto in gara-2 tra il fenomeno Litzinger e l'italianissimo Meschini, a man from Macerata. Prima di iniziare, pare non ci sia storia. Sul campo, ecco la sorpresa. Meschini fa l'ammericano e trova il modo di battere l'illustre collega. La partita si decide all'ultimo attacco bianconero. Merito di Rosa Colombo, che piazza il singolo che fa entrare il punto che vale la seconda vittoria.
Reggio Emilia spinge Bollate nelle parti meno nobili della classifica. Due vittorie non troppo complicate. Tutto gira secondo i piani. Bollate prova ad alzare la testa con Hernandez e Linares, ma non basta. Troppo il divario in campo. Ramada stellare, Martinez incontenibile, Sciacca over the top. Un altro mattone nel muro. Sempre più in alto.

I risultati del 6° turno di ritorno

Icm Ponte di Piave – CS Medical Codogno 10-4 / 0-13 (7°)
Bollate – Palfinger Reggio Emilia 4-9 / 0-5
Old Rags Lodi – Rangers Redipuglia 0-2 / 5-6 (13°)
Juve 98 . New Black Panthers 3-1 / 2-1
Padova Tommasin – Ilcea Rovigo 6-8 / 0-1

La classifica

Reggio Emilia .866; Padova .666; Rovigo .653; Codogno .566; New Black Panthers, Juve ‘98 e Redipuglia .500; Bollate .444; Lodi .172; Ponte di Piave .133.

LE PAGELLE

BOLLATE, battuta e difesa: Arcila D. 6, Guadagnino F. 6, Sheldon D. 4,5, Hernandez 7, Calasso 5,5, Boniardi 4, Beretta 5,5, Uberti 4,5, Sheldon Bryan 5,5, Conte 5. Lanciatori: Bertuzzo 4,5, Sheldon B. 6, Linares 6,5, Guadagnino D. 6, Arcila A. 5,5.
LODI, battuta e difesa: Angeloni 5,5, Chinosi 5, Cabrera 8, Zamora 6, Bodini 6,5, Guzman J. 6, Bonvini 4, Selmi 4, Ramberti 4, Mari 4, Fraschetti 5, Jaramillo 5,5. Lanciatori: Ettami 7,5, Cruz 9, Guzman V. 6,5, Nodari 6.
NEW BLACK PANTHERS, battuta e difesa: Trobec 5,5, Berin 5, Miceu 5,5, Santin 6, Baccari 5,5, Berini 6,5, Furlan 5,5, Zamò 5, Gheno 4,5, Furlan D. 6. Lanciatori: Cossar 6,5, Petralia 5,5, Gheno 5,5, Litzinger 9, Estevez 5,5.
CODOGNO, battuta e difesa: Capdevila 5,5, Albergoni 5,5, Calamia 9, Langone 9, Alagna 6,5, Bruera 9, Corio 4,5, Carini 5,5, Rasoira 5, Armigliati 6,5, Duharte 5,5, Zazzi 5,5, Alberi 5,5. Lanciatori: Tosi 4, Tanco 8,5, Bruera 4, Cufre 6,5.
PONTE DI PIAVE, battuta e difesa: De La Rosa 4, Robert 7, Morales 7, Tonellato 5,5, Forner 7, Zappia 6,5, Polesello 5,5, Dall'Antonia 5,5, Antigua 4,5, Serafin 6, Burei 5,5, Brigi 5,5, Massaro 9. Lanciatori: Brigi 7, Serafin 4, Dall'Antonia 4, Massaro 6,5, Forner 7.
REGGIO EMILIA, battuta e difesa: Bertoli 7, Tagliavini 7, Riccò 6, Ramada 9, Macaluso 6,5, Sciacca 8,5, Biagini 7, Gregorini 4, Negri 6, Bosco 6, Piazza 5,5, Quitavalla 6. Lanciatori: Bertolini 6, Salsi 7, Martinez 9.
ROVIGO, battuta e difesa: Sandalo 4, Mondino 6, Nosti 6,5, Herrera 9, Weidner 4, Schibuola N. 7, Ferrari 6, Schibuola M. 8, Boldrin 5, Di Salle 5,5. Lanciatori: Crepaldi E. 4, Crepaldi F. 6,5, Rondina 6,5, Salas 9.
REDIPUGLIA, battuta e difesa: Sanchez 9, De Prato 5,5, Baccelli 6, Machin 6, Girotto 6, Marinig 4, Pasquali 6,5, Tonzar A. 4, Manià 4, Cechet 7, Newman 5,5. Lanciatori: Polo 6,5, Miani 6, Yepez 8, Sena 7, Newman 9.
PADOVA, battuta e difesa: Pacini 5, Sguassero 6,5, Sartori Ma. 6, Rufino 6, De Lazzari 5, Giacomazzi 4,5, Sartori Mi. 9, Maniero 4, Tonellato 4, Pestana 6. Lanciatori: Faccini 8, Nardi 4, Astorga 9, Scatena 4, Tonellato 6.
JUVE 98, battuta e difesa: Sosa 6, De Maria 5, Collado 5,5, Signorini 6,5, Carbone 8,5, Rosa Colombo 6, Casciello 5, Vaschetto 6, Fornari 6, Bonifacino 5,5, Garbella 5,5, Mancini 5. Lanciatori: Meschini 9, Di Taddeo 7,5, Provenzano 8, Pasquali 6.

TOP 5 (battuta e difesa)

BRUERA Rodrigo (Codogno): 8 Ab, 4 valide, 6 Rbi, 1 base per ball, 1 strike out, 0 errori, 4 uomini lasciati sulle basi.
LANGONE Mark (Codogno): 9 Ab, 5 valide (2 doppi e 1 triplo), 2 Rbi, 1 base per ball, 0 strike out, 0 errori, 0 uomini lasciati sulle basi.
CALAMIA Charles (Codogno): 7 Ab, 4 valide (1 doppio), 4 Rbi, 3 basi per ball, 0 strike out, 1 errore, 1 uomo lasciato sulle basi.
RAMADA Joshua (Reggio Emilia): 5 Ab, 1 valida (1 doppio), 4 Rbi, 4 basi per ball, 1 strike out, 2 basi rubate, 0 errori, 0 uomini lasciati sulle basi.
SANCHEZ Daniel (Redipuglia): 7 Ab, 4 valide (2 tripli), 2 Rbi, 2 basi per ball, 1 strike out, 2 basi rubate, 1 colto rubando, 2 errori, 2 battute di sacrificio, 2 uomini lasciati sulle basi.

TOP 5 (lanciatori)

SALAS Mariano (Rovigo): 9 Ip, 4 valide, 0 punti guadagnati, 2 basi per ball, 17 strike out, 1 lancio pazzo
MARTINEZ Gustavo (Reggio Emilia): 9 Ip, 3 valide, 0 punti guadagnati, 1 base per ball, 9 strike out, 1 colpito
ASTORGA Leonardo (Padova): 9 Ip, 5 valide, 1 punto guadagnato, 1 base per ball, 13 strike out
NEWMAN Daniel (Redipuglia): 7 Ip, 1 valida, 0 punti guadagnati, 2 basi per ball, 12 strike out, 1 lancio pazzo
MESCHINI Michele (Juve 98): 7,1 Ip, 3 valide, 1 punto guadagnato, 3 basi per ball, 9 strike out

Avatar
Informazioni su Dario Pelizzari 37 Articoli
Suo padre giocava a baseball, e pure bene. Lui, no, al baseball ha preferito il calcio, che però gli ha dato poco. Scrive praticamente da sempre, da quando qualcuno gli ha detto che con la penna non se la cavava male. E' nato nel 1975, vive e lavora Torino come giornalista freelance. Tifa Florida Marlins e legge Zagor, che intende imitare, prima o poi.

Commenta per primo

Lascia un commento