Al Barcellona l'atteso derby con il Sant Boi

Sotto gli occhi di Mauro Mazzotti (manager della Spagna), la squadra di Jorge Miqueleiz ottiene al Perez de Rozas due importanti successi e consolida sempre più il primato. Vittorie anche per i Valencia Astros e i Tenerife Marlins

Il Barcellona mantiene la prima posizione nella Division de Honor grazie a due vittorie nel derby contro il Sant Boi, mentre Astros e Marlins vincono entrambe e mantengono inalterata la distanza dalla capolista. Questo in estrema sintesi il commento alla tredicesima giornata del massimo campionato spagnolo di baseball, disputata lo scorso fine settimana: il Barcellona si è aggiudicato entrambi gli incontri nell'atteso confronto stracittadino contro il Sant Boi, in cui entrambe si giocavano molto. Da un lato il Barcellona doveva respingere l'assalto al primo posto dei Valencia Astros, dall'altro il Sant Boi continua la lotta per il quarto posto con il Viladecans. Nella prima partita, giocata sabato pomeriggio sul diamante del Perez de Rozas, il Sant Boi resiste due inning contro i blaugrana. Nella parte alta del primo inning il lead off del Sant Boi, Dan Martinez, sorprende la difesa del Barcellona con una battuta profonda all'esterno centro, e riesce a girare le basi segnando un fuoricampo interno, complice la scarsa reattività dei difensori. Subita la doccia fredda, il Barcellona si sveglia e non concede più punti fino all'ottavo inning, grazie anche all'ennesima grande prestazione del partente Jose Hernandez (9-1) che resta sul monte per 7 inning con 9 strike-out. Per il Sant Boi il pitcher argentino Lionel Hernandez (4-2), ex Mondovì, lancia per 3.2 inning concedendo 7 punti agli avversari. L'attacco del Barcellona continua a produrre punti e chiude l'incontro sull'11-3. Da segnalare l'esordio del giapponese Yasunori Sugita, promosso dal Barcellona B, e sul monte di lancio di Kevin Malone, normalmente impiegato come esterno centro.
Nel secondo incontro, giocato domenica, tra gli spettatori presenti al Perez de Rozas c'era un ospite d'eccezione, Mauro Mazzotti, manager della nazionale spagnola. Il Barcellona inizia forte e segna 3 punti nella parte bassa del primo inning. Poi più nulla fino all'ottavo. Sul monte di lancio Jorge Balboa concede qualche base ball di troppo, forse distratto dalla presenza del CT sugli spalti. Pur senza concedere segnature agli avversari, Jorge Miqueleiz decide di richiamarlo dopo quattro inning e dare spazio ad Andres Gimeno, da poco rientrato dagli Stati Uniti, dove gioca a livello universitario. Il punteggio rimane sul 3-0 fino all'ottava ripresa, quando l'attacco dei blaugrana dilaga e segna ben 7 punti che portano l'arbitro a dichiarare la fine dell'incontro per manifesta superiorità con il punteggio di 10-0. In attacco da segnalare la grande prova di Oscar Angulo con 4 valide e di Jose Luis Riera con 3. Per il Sant Boi il lanciatore perdente è Ruben Fente (7-4) sul monte per 7 inning.
Le inseguitrici del Barcellona rispondono ai catalani vincendo entrambi gli incontri. Il Valencia si impone in casa al Pamplona per 13-3 e 7-6. Al Pamplona non bastano i 3 fuoricampo messi a segno durante il fine settimana per portare a casa una vittoria. Nella seconda partita, nella parte bassa del nono inning, costano cari alla squadra della Navarra i due errori che consentono al Valencia di segnare il punto della vittoria. Anche i Marlins aggiungono altre due vittorie in classifica, imponendosi in casa al Navarra per 3-0 e 9-2.
Negli altri incontri, gli Halcones di Vigo, ultimi in classifica e ancora alla ricerca della prima vittoria stagionale, perdono entrambe le partite in casa contro il San Inazio Bilbao per 1-20 e 1-7. Infine El Llano perde la prima partita in casa contro il Viladecans per 2-4 ma nel secondo incontro sorprendono i catalani e si impongono per 13-12 agli extra-innings.
Nella prossima giornata il Barcellona sarà impegnato sul campo del El Llano in una serie sulla carta facile per i catalani. Altrettanto facile si prospetta l'incontro casalingo degli Astros contro gli Halcones, mentre i Marlins saranno impegnati sul sempre difficile campo del Viladecans. Infine, il Sant Boi visiterà il San Inazio Bilbao mentre Navarra e Pamplona si sfideranno nel derby della Navarra.

Avatar
Informazioni su Alex Ciherean 25 Articoli
Alex Ciherean nasce ad Albenga, in provincia di Savona il 28 luglio 1986, da padre romeno e madre italiana. Nel 2005 si trasferisce a Milano per studiare economia all´Università Bocconi, specializzandosi in management, con particolare interesse per la gestione delle società sportive. Dal 2009 vive a Barcellona, città in cui ha fatto un master in International Management presso l´ESADE Business School, ed ha approfondito in particolare i suoi studi legati all´influenza che le organizzazioni economiche e no-profit hanno sulla società. Per completare la sua formazione, nel periodo universitario si è recato oltreoceano per studiare alla Simon Fraser University di Vancouver ed alla University of California at Los Angeles (UCLA) ed ha trascorso tre mesi in Florida lavorando nella città di Miami. Durante questi viaggi, l´interesse per il baseball che lo aveva sempre accompagnato sin da bambino è diventato una vera e propria passione. Decisivo in questo senso, è stata la possibilità di vedere partite di Major League dal vivo. Attualmente lavora per PepsiCo Iberia nella sua sede di Barcellona ed al tempo stesso svolge l´incarico di Community Manager per il Club Béisbol Barcellona, squadra nata nel 2012, dopo la decisione del F.C. Barcellona di chiudere una delle sezioni di baseball più antiche d´Europa.

Commenta per primo

Lascia un commento